Cassano, ultimo tentativo: pronto a ridursi di 1 milione lo stipendio


Antonio Cassano si è rifugiato in un triste silenzio dopo la burrascosa vicenda che ha indotto la Sampdoria a chiedere la rescissione del contratto. Dopo aver chiesto pubblicamente scusa al presidente Garrone il barese, constatato il distacco con cui la società ha reagito al gesto, ha avanzato un'altra proposta al club doriano: la decurtazione di un milione di euro dall'ingaggio, che ammonta a 2,7 milioni di euro, per provare a convincere la Sampdoria a ritirare il deferimento presso il collegio arbitrale della Lega. Nel frattempo il suo agente, Beppe Bozzo, ha chiesto alla Samp di potersi allenare regolarmente a Bogliasco insieme al gruppo.

Il presidente Garrone nel frattempo non ha voluto commentare le scuse pubbliche del giocatore. Al momento resta il silenzio stampa dei tesserati, presidente compreso, fino alla decisione dei giudici della Lega. Intanto il presidente del Palermo, Maurizio Zamparini, si offre "volontario" per la rieducazione di Antonio Cassano: "Cassano me prenderei volentieri io. Una volta lui mi ha detto: presidente mi prenda a Palermo. Se vuole venire, lo prendo subito".


"Cassano è un giocatore particolare - ha detto Zamparini ai microfoni di Radio Radio -, naturalmente non può permettersi di fare quello che ha fatto con Garrone, lo aveva fatto anche alla Roma con il presidente Sensi, lo aveva fatto da altre parti. Io gli farei un certo discorso, che forse gli han fatto anche da altre parti e cercherei da monello di raddrizzarlo. Può darsi che sia un’impresa impossibile, però Cassano ha tanti lati positivi nel carattere e ha pure questo lato negativo che deriva dalla sua infanzia travagliata, da situazioni che non voglio approfondire ma che vanno comprese, frustrazioni che si è messo dentro quando era piccino e che possono riesplodere in ogni momento. Va compreso come ragazzo e come uomo, e va aiutato. È un grandissimo campione ed ho la presunzione di saperlo gestire".

  • shares
  • +1
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: