Inter, Javier Zanetti: "Dobbiamo lottare per il terzo posto". Ma Stramaccioni è in bilico...

Se dopo la batosta subita in Europa League in casa del Tottenham per 3-0, la situazione in casa Inter era diventata rovente, la sconfitta in campionato contro il Bologna per 0-1 a San Siro non ha certo migliorato le cose.

L'Inter è chiaramente impantanata in una situazione scomoda ma il capitano Javier Zanetti non vuole sentir ragioni: la squadra deve assolutamente trovare la forza per riprendersi e lottare per il terzo posto, l'ultimo utile per qualificarsi alla prossima Champions League.

Queste sono state le principali dichiarazioni a riguardo con le quali Zanetti ha, però, fatto intendere che le assenze hanno avuto un ruolo determinante per la mancata continuità di risultati dei nerazzurri:

Se la squadra può trovare la forza per centrare il terzo posto? La squadra deve trovare la forza per farlo. L'assenza di Milito è grave, inutile dirlo, come lo sono state quella di Samuel, Stankovic o Chivu per parte della stagione. Sono tutti giocatori che quando la squadra era al completo hanno fatto vedere di essere pronti.

Zanetti non ha una ricetta specifica per uscire dalla crisi. Secondo il capitano nerazzurro, la squadra deve solamente lavorare senza badare troppo alle chiacchiere:

È normale che quando i risultati non arrivano si dice di tutto e di più, ma l'ultima cosa che noi dobbiamo fare è andare dietro a queste cose. Ciò che invece serve è dare il massimo per invertire questa tendenza. Che cosa faremo noi senatori per aiutare Stramaccioni? Quello che abbiamo sempre fatto, seguiremo tutti insieme un unico obiettivo.

Riguardo l'amarezza comprensibile del presidente Massimo Moratti, Zanetti ha ben poco da commentare:

Essere arrivati a questo punto non piace a nessuno di noi, ma queste situazioni si risolvono solo restando tutti insieme e lavorando, perché il lavoro è quello che può risollevarci.

Lavoro, lavoro, lavoro, questa è la prerogativa di capitan Zanetti. Il calciatore ha consigliato di non ascoltare le voci che provengono dall'esterno ma è difficile non sottolineare il fatto che la posizione di Andrea Stramaccioni è fortemente in bilico.

Se la situazione attuale dovesse peggiorare ulteriormente, Moratti potrebbe ricorrere ad una soluzione interna per traghettare la squadra fino al termine della stagione, una coppia di allenatori composta da Beppe Baresi e Luis Figo.

In attesa di tentare l'assalto a Walter Mazzarri per la prossima stagione.

Foto | © Getty Images

  • shares
  • Mail