John Elkann frena su Ibrahimovic: "Appartiene al passato, non servono superstar"

John Elkann gela i tifosi della Juventus, niente Zlatan Ibrahimovic. Dopo le speculazioni dei media che avevano visto nella frequente presenza di Mino Raiola a Vinovo un tentativo di arrivare al clamoroso ritorno e l'intervista di Pavel Nedved al programma tv di Italia 2 Undici arriva la dichiarazione della "proprietà" Juventus:

Ibrahimovic rappresenta il passato, noi stiamo cercando di costruire il futuro e questa squadra ha dimostrato di funzionare bene senza avere superstar in rosa.

Elkann, per usare un eufemismo, non è esattamente coinvolto nella gestione sportiva della squadra, e potrebbe aver parlato a sproposito (con tutto il rispetto), ma si tratta comunque di un segnale quando la voce della proprietà azionaria della Juventus a domanda diretta cassa l'ipotesi di un ritorno tanto eccellente e che tanto ha fatto discutere in questi ultimissimi giorni. Se davvero Mino Raiola sta cercando di ripetere l'operazione che ha portato Balotelli al Milan dal Manchester City, con una sapiente manovra di allontanamento emozionale ed affettivo del giocatore dalla società che ne detiene il cartellino, le parole di Elkann contano zero. Come dimenticare che Balotelli è un giocatore del Milan nonostante qualche giorno prima dello sbarco a Milano il presidente Berlusconi lo definì una "mela marcia", con tanto di comica ritrattazione una manciata di ore dopo?

I veri nodi di un possibile clamoroso ritorno a Torino di Ibra sono altri. Innanzitutto l'ingaggio, da 10 milioni netti, che al momento lo svedese percepisce al PSG ed è totalmente fuori parametri per la Juventus, poi l'elemento tifoseria e ambiente. Dopo l'addio nel 2006, con passaggio all'Inter criticassimo per la valutazione da appena 24 milioni di euro, Ibrahimovic è stato uno dei bersagli principali degli strali dei tifosi juventini e le cose non sono cambiate quando è andato al Milan passando per il Barcellona. Siamo sicuri che Ibrahimovic sarebbe accolto bene se decidesse di ritornare nella società che l'ha lanciato in Italia dopo gli inizi di carriera all'Ajax?

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: