Clamoroso a Palermo: si dimette il ds Walter Sabatini


I ben informati assicurano fosse nell'aria, ma noi comuni mortali questa notizia pare il più classico dei fulmini a ciel sereno: il direttore sportivo del Palermo, Walter Sabatini, si è dimesso dal suo incarico, ufficialmente per motivi strettamente personali. Lo rende noto la società rosanero, che esprime "vivo rammarico per la decisione presa e convoca per venerdì 5 novembre il Cda per le valutazioni e decisioni del caso". Quindi il club palermitano affronterà la trasferta a Mosca di giovedì senza un ds, il giorno dopo si deciderà il da farsi.

Ma cosa è successo? Da dove parte questo divorzio inatteso? Prova a spiegarlo il vice-presidente del Palermo, Guglielmo Miccichè: "È una decisione maturata sia per motivi personali che per i suoi rapporti con Zamparini. Non è in realtà una vera sorpresa perché da un pò di tempo Walter maturava questa decisione. Certo ci dispiace perchè Walter è un ottimo professionista" ha detto il numero due del club sicialiano. Ma la tempistica di queste dimissioni, rimandano anche a un litigio che Zamparini e Sabatini avrebbero consumato durante la partita casalinga contro la Lazio.

Dunque il vulcanico e mai domo Zamparini ne fa fuori un altro, dopo che non molto tempo fa incrinò irreparabilmente il suo rapporto con Rino Foschi, ora felicemente accasatosi a Padova. Per cui ora il Palermo ha bisogno di un nuovo direttore sportivo e gli indizi portano a due nomi: l'opinionista di Controcampo e di tuttomercatoweb, nonché già ds di Napoli e Udinese, al secolo Pierpaolo Marino; e l'ex atalantino Carlo Osti, attualmente disoccupato dopo quattro anni di Dea col rapporto finito proprio nel giugno scorso. Venerdì se ne saprà di più.

  • shares
  • +1
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: