Europa League, Fenerbahce - Lazio, Petkovic non fa drammi: "Li ho già eliminati una volta"

Oltre alla Juventus in Champions League, la seconda squadra che continuerà a rappresentare l'Italia in Europa è la Lazio. I biancocelesti, per quanto riguarda i quarti di finale di Europa League, affronteranno i turchi del Fenerbahce.

Commentando il sorteggio, l'allenatore della Lazio, Vladimir Petkovic, ha mantenuto la sua consueta flemma, ostentando sicurezza dei propri mezzi e di quelli dei suoi giocatori, giudicando la missione semifinali assolutamente possibile.

Petkovic ha dichiarato di conoscere bene il calcio turco, e per quanto riguarda il Fenerbahce in particolare, ha affermato di averlo già eliminato durante la sua esperienza sulla panchina dello Young Boys. Petkovic è pronto a concedere il bis.

Queste sono state le sue principali dichiarazioni a riguardo:

Come tutte le squadre turche fuori casa non girano al massimo, hanno difficoltà. Il Fenerbahce è squadra forte, di tutto rispetto, ma non imbattibile. Dobbiamo prepararci con calma al loro pubblico, dobbiamo prenderla come una festa, giocare come sappiamo. Per me questa è la quarta o quinta partita contro di loro, con lo Young Boys li abbiamo eliminati nei preliminari di Champions, siamo stati la sorpresa di quell'anno. Il loro pubblico li ha supportati per 90 minuti, ma alla fine ci hanno applaudito.

Secondo Petkovic, il Fenerbahce potrebbe rivelarsi molto più ostico in trasferta che in casa e ha spiegato il motivo:

Fuori casa sono più liberi di esprimere il loro calcio, in casa sentono la pressione, soprattutto quando non va bene. Hanno nomi importanti in rosa, con tanta esperienza, come Emre. Hanno giocatori forti davanti, sono solidi.

L'allenatore croato-svizzero ha anche commentato tutte le altre partite in programma nei quarti di Europa League:

Tutte le partite sono equilibrate, anche Chelsea-Basilea, la seconda si gioca in Svizzera. Il match più facile forse è capitato al Benfica contro il Newcastle. Non ci sono squadre deboli, di conseguenza non esistono partite facili.

Foto | © Getty Images

  • shares
  • Mail