Porcedda non paga: il Bologna a rischio penalizzazione


Sergio Porcedda, l'imprenditore sardo che ha rilevato le quote del Bologna dai Menarini, non ha pagato gli stipendi di luglio, agosto e settembre ai giocatori, oltre ad essere ancora inadempiente per quanto riguarda i versamenti Irpef e i contributi pensionistici relativi agli stessi. Ennesima puntata di uno stillicidio di rinvii che ormai sfiora il grottesco. A questo punto la penalizzazione in classifica (almeno di 3 punti) è inevitabile, il nuovo regolamento parlano chiaro. Il procuratore federale, Stefano Palazzi, su segnalazione della Covisoc, ha già provveduto a deferire Porcedda e la società, la sentenza dovrebbe arrivare entro il gennaio prossimo.

Sarebbe la prima penalizzazione per irregolarità amministrative nella storia del Bologna e si tratta punti che si potrebbero rivelare decisivi per la corsa salvezza. I rossoblù dovrebbero conquistare una "salvezza tranquilla" per evitare che questa penalizzazione diventi la loro condanna dopo la 38° giornata di campionato.

Non finisce naturalmente qui perché questo brutto episodio alimenta dubbi sulla solidità economica di Porcedda, che al suo arrivo in città aveva parlato di obiettivi ambiziosi per il suo Bologna nell'immediato futuro. A questo punto torna in discussione anche l'acquisto stesso della società: l'imprenditore sardo dovrà onorare le fideiussioni che garantiscono il denaro necessario a rilevare le quote dei Menarini, dovrà continuare a pagare gli stipendi e presto iniziare a corrispondere i pagamenti rateali dei prestiti e dei cartellini dei giocatori acquistati in estate.

Pesa sulla sua credibilità l'ennesima risposta stizzita a quanti gli chiedevano garanzie sui pagamenti. Lunedì scorso, infatti, Porcedda aveva garantito di aver già disposto il bonifico degli stipendi, ma di questi soldi non v'è traccia sui conti correnti dei calciatori nonostante la scadenza inderogabile del 15 novembre. La penalizzazione dovrebbe scattare sostanzialmente in automatico e di questo passo i Menarini rischiano di ritrovarsi in mano le quote del Bologna, però stavolta retrocesso in Serie B anche a causa delle inadempienze di Porcedda.

  • shares
  • +1
  • Mail
14 commenti Aggiorna
Ordina: