Calcio femminile, Italia-USA 0-1: azzurre più lontane dal mondiale


Davanti a seimila spettatori (di cui 250 militari americani) e con un gol allo scadere, gli Stati Uniti hanno battuto l'Italia 1-0 nell'andata dello spareggio per la qualificazione ai mondiali di calcio femminili del 2011. All'Euganeo di Padova le azzurre sono andate vicino al gol soprattutto nella ripresa con Carissimi e Domenichetti, ma le americane hanno fatto valere una maggiore prestanza fisica, trovando il gol-partita al 94' con Alex Morgan, brava a battere in contropiede la difesa azzurra. Ora la squadra di Ghedin dovrà vincere a Chicago il 27 novembre. Gli Stati Uniti hanno vinto hanno vinto il titolo nel '91 e nel '99.

La gara di ritorno si giocherà sabato 27 novembre a Chicago, dove farà freddo (previsioni: minima 0°, max 6 gradi), ma ci sarà anche tanto calore sulle tribune del Toyota Park (ingresso dieci dollari) dove sono attesi circa 15mila spettatori, secondo le previsioni degli organizzatori. La delusione e le parole di speranza del tecnico italiano, Pietro Ghedin, dai microfoni Rai a fine partita:


"Sono deluso dal risultato, ma felice per la prestazione. Il calcio è questo, va benissimo così, le ragazze impareranno e cresceranno. Troppo recupero? Non sono cose che riguardano me mi dispiace aver perso perché si gioca fin quando l'arbitro non fischia. Gli Usa dal punto di vista della fisicità e del gioco hanno dimostrato la loro forza, ma io sono orgoglioso abbiamo dato tanto, andremo a fare il nostro dovere anche in America. Diventa difficile? Per noi è motivo di crescita, un'esperienza in più che faremo e daremo tanto per volontà e determinazione. Mi dispiace per la disattenzione nel finale con una spizzata che avevamo preparato un migliaio di volte".

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: