Finito il 2010 per Gilardino, meno preoccupanti le condizioni di Boruc

alberto gilardino

Sinisa Mihajlovic non sa se essere felice per i segnali di crescita della sua Fiorentina o se disperarsi per l'infermeria che non accenna a svuotarsi, anzi. Anche la trasferta di Torino non ha portato buone notizie in questo senso, gli ammaccati sono due, Alberto Gilardino, che aveva lasciato il campo per un problema muscolare alla coscia sinistra, e il portiere Artur Boruc, che aveva evidenziato un problema alla spalla destra che potrebbe anche aver avuto il suo peso in occasione del gol, direttamente su calcio di punizione, di Simone Pepe.

I due sono stati sottoposti stamattina agli esami di rito, il loro esito ha confermato la serietà del problema dell'attaccante, buone notizie invece sono arrivate per l'estremo difensore polacco. Gilardino ha riportato "una lesione distrattiva di secondo grado del muscolo bicipite- femorale", ciò significa che dovrà stare fermo almeno tre settimane e quindi rivedrà il campo soltanto nel 2011. Per fortuna dei viola in calendario c'è la sfida contro l'Inter che sarà rimandata per gli impegni nerazzurri nel Mondiale per Club, il che vuol dire che l'attaccante di Biella salterà soltanto due partite di campionato.

Le immagini di Juventus - Fiorentina 1-1
Le immagini di Juventus - Fiorentina 1-1
Le immagini di Juventus - Fiorentina 1-1
Le immagini di Juventus - Fiorentina 1-1
Le immagini di Juventus - Fiorentina 1-1



Gli esami diagnostici su Boruc invece "hanno escluso cause significative di lesione associate alla sublussazione gleno-omerale", il giocatore proverà sul campo la risposta della sua spalla e soltanto allora si capirà se potrà scendere in campo domenica prossima contro il Cagliari. Intanto domani sera si scenderà di nuovo in campo, la Fiorentina è attesa dall'impegno di Coppa Italia contro la Reggina, in quell'occasione tra i pali ci sarà Avramov. Mihajlovic potrà contare anche sul rientro di Cristiano Zanetti, il centrocampista dovrebbe partire dal primo minuto contro i calabresi.

Un altro fondamentale rientro è previsto invece per domenica prossima, Adrian Mutu ha recuperato dall'infortunio all'adduttore e sarà, molto probabilmente, in campo dal primo minuto per guidare l'attacco dei toscani contro i sardi. I problemi se mai riguarderanno il reparto difensivo, viste le squalifiche di Kroldrup, Felipe e Comotto e l'infortunio, ormai quasi risolto, di Cesari. Mihajlovic si affiderà di nuovo alla coppia di centrali composta da Gamberini e dal giovane Camporese, autore di un'ottima prova contro la Juventus. L'emergenza continua, la squadra viola però sta attingendo risorse dalla sua forza caratteriale, in attesa di poter contare sull'apporto di gente come Montolivo e Jovetic, anche se per il secondo c'è ancora molto da attendere.

  • shares
  • +1
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: