Napoli, Cavani nel mirino del Bayern Monaco: Guardiola vuole il Matador

Non è stato un bel momento per Edinson Cavani, a secco di gol e infastidito, a ragion veduta, dalle voci di gossip che mal si sposano col personaggio riservato quale è l'uruguaiano: il Napoli ha rallentato in maniera non preventivata insieme al suo cavallo di razza che pareva stesse rifiatando assorto chissà in quali pensieri. Poi la gara con l'Atalanta, la confidenza col gol ritrovata seppur su calcio di rigore, quindi la doppietta mettendo la palla in fondo al sacco alla sua maniera: da autentico fuoriclasse. Una rondine non fa primavera, e in questo senso la gara contro la Dea al San Paolo non sancisce il ritorno del Matador quale cecchino infallibile, ma cosa si può appuntare a un attaccante capace di raggiungere quota 20 gol in campionato per il terzo anno di fila (negli ultimi 50 anni di Serie A un'impresa simile era riuscita solo a Batistuta)?

Edinson Cavani c'è sempre stato, il suo fisico è integro come non mai, inutile sottolineare come il suo appeal sia rimasto intatto anche nel mese e più di magra sotto porta. Così quando leggiamo di un interessamento del Bayern Monaco verso l'idolo di Napoli non ci sorprendiamo: i bavaresi hanno le capacità economiche per portarlo in Germania, sulla loro panchina la prossima stagione siederà Pep Guardiola (garanzia di bel calcio e richiamo per le stelle del pallone) e, in fondo, il Napoli non può tirare troppo la corda. Non a certe cifre. "Se un pazzo ci porta 70 milioni di euro lordi, nessuno tratterrà Cavani" ha assicurato proprio due giorni fa il patron dei partenopei Aurelio De Laurentiis, un ragionamento che in fondo fila. E così il Bayern ha preso atto e coltivato l'idea.

L'Agente Fifa Pasquale Gallo ha tracciato un chiaro quadro della situazione a Radio Crc:

"Non so se Cavani andrà o meno al Bayern Monaco ma il pensiero il club tedesco l'ha fatto sia perché l'uruguagio in Europa è tra i primi tre attaccanti più forti e poi perché il Bayern è una società virtuosa. Non è sbagliato pensare a Cavani al Bayern Monaco nella prossima finestra di mercato. A questo, devo aggiungere che l'infortunio di Mario Gomez ha condizionato il calciatore nel rendimento che non è più lo stesso e adesso il club ha bisogno di rinforzi in attacco. De Laurentiis fa bene a parlare di 70milioni per Cavani ma non credo che di fronte ad un'offerta di 50milioni, il Napoli rinuncerebbe. Il Bayern è l'unica società tedesca che ha soldi e che investe pur perdendo nel rivendere i calciatori. Sulla valutazione precisa, adesso mi sembra esagerata quella imposta per Cavani ma da qui alla fine stagione tutto può cambiare, anche in base alle ambizioni ed al piazzamento del Bayern Monaco".

Tuttosport parla di un inserimento nella trattativa anche dell'esperto centrocampista ucraino Anatoliy Tymoschuk, ciliegina su una torta che dovrebbe superare per dimensioni e sapore quelle che proveranno a sfornare Chelsea, Manchester City e Real Madrid, altre pretendenti dichiarate del Matador. Il capitano del Napoli Paolo Cannavaro è realista ai microfoni Sky:

"Il suo ritorno al gol è importante, ha dimostrato di fare la differenza nella nostra squadra. La sua esultanza è stata eloquente. Se continua a segnare così tenerlo sarà sempre più difficile, ma il Napoli ha la forza per farlo".

E il diretto interessato che ne pensa? Così qualche giorno fa alla Gazzetta: "A fine stagione mi siederò col presidente e farò le mie richieste. Dopodiché si deciderà". Chissà.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail