Sciopero più lontano: quasi pronto l'accordo Lega - AIC


Dopo una giornata di serratissime trattative sembra quasi fatta l'intesa fra Lega Calcio e AIC, rappresentati rispettivamente da Maurizio Beretta e dall'avvocato Sergio Campana, sul nuovo contratto collettivo dei calciatori di Serie A. Lo sciopero sembra dunque scongiurato, salvo colpi di scena imprevisti nella giornata di domani (o al più tardi giovedì) l'Associazione Calciatori dovrebbe revocare l'agitazione. Sui primi 6 punti (erano 8 in tutto) sono stati trovati tutti i correttivi necessari, il cosiddetto "trasferimento coatto" è stato tolto dal tavolo accontentando le richieste dell'AIC in merito, mentre rimane ancora da definire l'ultima questione, quella degli allenamenti per i fuori rosa.

Il presidente della FIGC si occuperà di mettere nero su bianco in quali occasioni la società potrà imporre "allenamenti differenziati" per i giocatori e in quali casi questi possono essere definiti "mobbing" nei confronti dei fuori rosa. Se le due parti, come pare sensato, troveranno reciproca soddisfazione nella mediazione di Giancarlo Abete lo sciopero verrà definitivamente rinviato.

Per i tifosi non resta che attendere giovedì quando diventerà tassativamente necessario comunicare al Ministero dell'Interno se le gare di sabato e domenica avranno luogo o saranno rinviate. Intanto permane la sospensione della vendita dei biglietti per le partite che, a questo punto, sarà riaperta solo venerdì se le premesse gettate oggi dovessero essere confermate.

  • shares
  • +1
  • Mail