Ronaldo è ancora papà, riconosciuto il quarto figlio dopo esame del dna

ronaldo

Ronaldo, nella foto in compagnia del suo primogenito Ronald, ha annunciato di aver riconosciuto il suo quarto figlio Alex. C'è voluto del tempo prima che il fenomeno si convincesse a sottoporsi al test del dna, alla fine però la madre del bambino Michele Umeze, una brasiliana che all'epoca della sua frequentazione con il giocatore si era appena trasferita in Giappone, ha avuto la meglio sulle sue rimostranze. Oggi l'attaccante del Corinthians ha comunicato la notizia al mondo tramite il suo account su Twitter.

Il primo messaggio reciatava: "Il risultato degli esami ha confermato l’impressione che ho avuto dal primo momento che l’ho visto e i sentimenti che ho provato". Nel secondo invece Ronaldo da il benvenuto nella famiglia al piccolo Alex che ora ha cinque anni: "Alex è mio figlio. Fratello di altre tre creature splendide come lui, mi avrà sempre accanto come padre per tutte i piaceri e i doveri. Benvenuto". Insomma l'ex giocatore di Inter e Milan ha accolto con gioia questo nuovo figlio, il quarto, prima di lui c'erano già Ronald, 10 anni avuto da Milene Domingues, Sophia, 2 anni, e Maria Alice, otto mesi, entrambe figlie della sua attuale compagna Bia Antony.

Galeotta in questo caso è stata una tournée effettuata in Asia negli anni della sua militanza nel Real Madrid, è stato in quell'occasione che Ronaldo ha conosciuto Michele. I due si sono frequentati per qualche mese e nel 2004 è stato concepito Alexandre. La ragazza, dopo aver scoperto di essere incinta, ha provato a rimettersi in contatto con il giocatore, ma non è stato semplice. Dopo che il brasiliano è stato messo al corrente della situazione c'è voluto altro tempo per convincerlo a sostenere l'esame di paternità. Ora però queste tribolazioni fanno parte del passato e Alex finalmente potrà godere della presenza e dell'affetto di entrambi i genitori.

  • shares
  • +1
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: