Champions, ora si fa sul serio: date e possibili accoppiamenti


Ieri sera è stata archiviata la fase a gironi della 56° edizione della Champions League; non molte le sorprese in negativo dopo le prime 96 partite, con tutte le big che più o meno agevolmente hanno superato il turno e ora si preparano ad affrontare gli ottavi di finale fra due mesi e mezzo. Certo, alcuni verdetti hanno meravigliato non poco: lo Shakhtar Donetsk che vince il girone finendo avanti all'Arsenal, lo Schalke 04 che in Bundesliga è nei bassifondi ma che in Europa vola finendo in testa nel raggruppamento B, il Tottenham che al ritorno in Coppa Campioni dopo tempo immemore mette in riga l'Inter campione in carica, infine il Copenhagen, gagliardo e solido, che ha fatto soffrire il Barcellona e si è qualificato a discapito di Panathinaikos e Rubin Kazan.

Venerdì 17 dicembre conosceremo gli accoppiamenti, le poche semplici regole sono queste: agli ottavi di finale si sfideranno le prime di ogni girone contro le seconde (quest'ultime giocheranno la prima partita in casa), non potranno esserci match tra squadre della stessa nazione o dello gruppo del turno precedente. Va da sé che per le italiane potrà essere maledettamente dura oppure morbida come sarebbe difficile sperare; arrivate tutte e tre seconde, Milan, Roma e Inter sperano in un sorteggio benevolo pescando una tra Shakhtar e Schalke. Non sarebbe una catastrofe affrontare Tottenham e Bayern (ma rispettivamente Inter e Roma non possono essere sorteggiati con loro), o il Chelsea di questo ultimo mese. Allarme rosso con Manchester United, ma soprattutto con Barcellona e Real Madrid.

A parte l'Inghilterra che sarà rappresentata da tutte e 4 le squadre (l'anno scorso non accadde per l'eliminazione prematura del Liverpool), anche l'Italia non se l'è cavata male con 3 su 3 passate agli ottavi; idem per la Spagna (che aveva perso il Siviglia contro il Braga), la Germania si ferma a 2 causa Werder Brema arrivato ultimo nel girone A, brava la Francia che qualifica Marsiglia e Lione, rappresentanza anche per Ucraina e Danimarca. Gli ottavi di finale si disputeranno con gare di andata (15/16-2 e 22/23-2) e ritorno (8/9-3 e 15/16-3), la doppia data sia all'andata che al ritorno si è resa necessaria, come già accaduto in passato, per via di Milan e Inter, entrambe impegnate in casa alla prima e col San Siro condiviso è necessario una settimana di sfasamento. Ricordiamo che la finale si disputerà a Wembley il 28 maggio 2011.

PRIME classificate
Tottenham
Schalke 04
Manchester United
Barcellona
Bayern Monaco
Chelsea
Real Madrid
Shakhtar Donetsk

SECONDE classificate
INTER
Lione
Valencia
Copenaghen
ROMA
Marsiglia
MILAN
Arsenal

  • shares
  • +1
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: