Calciopoli: lite a distanza tra Agnelli e Moratti


Si riaccende la polemica tra Juventus e Inter per le vicende di Calciopoli. Ieri sera infatti, nel corso di una cena organizzata sulla terrazza del Vittoriano con i deputati dello Juventus Club Parlamento, il presidente bianconero Andrea Agnelli aveva dichiarato: "E' una parte della nostra identità che dovrà essere chiarita al più presto. In questi anni abbiamo abusato della pazienza dei nostri tifosi, ora dobbiamo ancora aspettare le decisioni della giustizia ordinaria. Certo, se si riuscisse ad accelerarla... In cuor mio tutti sanno cosa penso di Calciopoli, e cioè che è stato un procedimento ridicolo. I legali mi hanno detto che non sono riusciti nemmeno a leggere tutte le carte."

Non si è fatta ovviamente attendere la risposta del patron dei Campioni d'Italia, il quale ha replicato da Abu Dhabi, dove i nerazzurri sono impegnati nel Mondiale per Club: "Non commento le parole di Andrea Agnelli, non so quale sia l'obiettivo di Andrea quale presidente della Juve. Chiarimente abbiamo idee abbastanza diverse. Prendere una posizione ufficiale? Finora siamo a livello di dichiarazioni, a livello di fatti non so su cosa ci si possa basare. Non so esattamente cos'hanno in testa e cosa stanno facendo. Il fatto di dover essere sentito da Palazzi l'ho letto anche io ma non ho notizie. Poi se Palazzi mi chiamerà che mi chiami."

  • shares
  • +1
  • Mail
16 commenti Aggiorna
Ordina: