José Mourinho tornerà al Chelsea, la stampa inglese ne è quasi sicura

Se due prove non fanno un indizio, diciamo che comunque contribuiscono a rafforzare la tesi che ci si appresta a sostenere. Nei giorni scorsi in un'intervista José Mourinho aveva dichiarato di essere stanco di continuare a girovagare e, dando per scontata la fine della sua avventura al Real Madrid, aveva ammesso di non escludere un ritorno in una squadra che già aveva allenato, se non altro per rendere meno traumatico per la sua famiglia il nuovo trasferimento. Le sue parole avevano alimentato le speranze dei tifosi di Inter e Chelsea, due popoli che nonostante il passare degli anni non riescono a dimenticare il portoghese, o lo Special One come amavano chiamarlo al di là della Manica.

Ieri sera Mourinho era a Londra, più precisamente in tribuna allo Stamford Bridge, ufficialmente per assistere all'amichevole di lusso tra Russia e Brasile. Secondo i tabloid di sua maestà il viaggio è servito però anche a gettare le basi per quello che sarebbe un clamoroso ritorno alla corte di Roman Abramovich, dopo che il russo a riposto nel cassetto il sogno di avere sul suo libro paga Pep Guardiola. Lo sostiene con particolare convinzione il Mirror secondo il quale ci sarebbe già un accordo di massima tra le parti, ovviamente per trasformare questa intesa in un contatto si dovranno verificare alcune condizioni. La prima di queste è la qualificazione del Chelsea alla prossima Champions League, il portoghese su questo non sembra transigere, poi avrebbe chiesto anche alcuni ritocchi allo staff, in particolare avrebbe mostrato scarso gradimento nei confronti di Michael Emenalo e Ron Gourlay, rispettivamente direttore tecnico e amministratore delegato dei Blues.

Dettagli più o meno importanti che comunque possono essere appianati con la buona volontà da parte di tecnico e società. Il portoghese però sta preparando anche un piano b, per questo con il suo manager Jorge Mendes ha intavolato una trattativa simile a quella con gli inglesi anche con il Paris Saint-Germain, sarebbe un ripiego ma la possibilità di vincere qualcosa di importante con il club parigino lo stimola parecchio. La prima scelta resta comunque l'Inghilterra, la sua amata Premier League, e visto che per ora le due di Manchester non sembrano piste percorribili ecco che il Chelsea si candida ad essere, di nuovo, la sua casa. Con buona pace dei tifosi nerazzurri che in questi giorni avevano accarezzato il sogno di poter riabbracciare l'allenatore che più di tutti ha saputo farli gioire in questi ultimi anni.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail