Ronaldinho al Gremio: ormai è fatta

ronaldinho

Ronaldinho al Gremio? Entro il 15 gennaio sarà ufficiale, ne sono certi i media brasiliani che mai come in questo periodo sono "caldi" più che mai; in effetti non inventano niente, perché stando alle dichiarazioni del presidente del club di Porto Alegre non pare potranno esserci colpi di scena dell'ultimo minuto. Così Paulo Odone:

"Ronaldinho sarà il miglior regalo per i nostri tifosi per queste feste, con il Milan l’accordo è stato trovato e c’è intesa su tutto. Si può dire che in un certo senso stiamo formando una partnership con Ronaldinho. Quando lui guadagna, guadagna anche il Gremio e viceversa. Oltre che un calciatore, stiamo riportando qui un partner per le nostre iniziative commerciali, che saranno autofinanziate. Abbiamo già degli sponsor molto interessati, uno produrrà una linea di prodotti di Ronaldinho. Il contratto che ancora lo lega al Milan? Ripeto, sono sicuro che Assis troverà una soluzione. Lui ha ottimi rapporti con i dirigenti del Milan. Ronaldinho ha tanta voglia di tornare al Gremio e di riconciliarsi con la nostra tifoseria, e credo che in questo senso il malcontento della ‘torcida’ nei suoi confronti passerà".

Eh già, perché Dinho è cresciuto nel Gremio (come può vedersi dalla foto in cima al post) e quando decise di emigrare in Europa, destinazione Parigi, si affidò alla magistratura per svincolarsi dalla squadra che lo aveva lanciato. Acqua passata, tanto che le vacanze il numero 80 milanista le ha passate proprio a Porto Alegre, è ormai convinto a trasferirsi nella sua terra natia e, ultimo importantissimo indizio, il 27 dicembre Galliani è atteso a Rio de Janeiro per parlare di Ronaldinho proprio col fratello - procuratore. Insomma, la cosa pare fatta, per buona pace di Sara Tommasi...

  • shares
  • +1
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: