Inter - Juve, Ranocchia e Chiellini vogliono vincere il derby d'Italia

Dopo la noiosissima pausa per le partite di qualificazione dei mondiali del 2014, finalmente tra tre giorni riprenderà il campionato di Serie A dalla 30esima giornata, che si giocherà tutta di sabato alla vigilia della Pasqua cristiana. Il match più interessante è senza dubbio quello tra Inter e Juventus, nonostante i nerazzurri non stiano vivendo un periodo molto felice negli ultimi tempi. Tradizionalmente queste sfide sono in grado di caricare particolarmente le squadre in difficoltà, in cerca di riscatto proprio nel match clou.

La Juve martedì prossimo affronerà il quarto d'andata di Champions in trasferta contro il Bayern Monaco, ma Giorgio Chiellini attraverso twitter ha garantito ai tifosi che il gruppo è pronto al doppio impegno: "Ci aspettano due sfide importanti e ravvicinate: la concentrazione è massima". In realtà proprio il numero 3 bianconero sembra destinato a partire dalla panchina contro i nerazzurri per evitare di subire qualche colpo sulle caviglie malandata che lo hanno già costretto ad abbandonare il ritiro della nazionale.

Chi ci sarà sicuramente è invece Andrea Ranocchia, convocato da Prandelli ma non utilizzato né contro il Brasile e né contro Malta. Il nerazzurro vorrebbe ripetere il successo dell'andata che sembrava aver lanciato definitivamente la formazione di Stramaccioni nella corsa Scudetto, prima che inanellasse una serie di risultati deprimenti per tifosi ed ambiente. L'obiettivo di Ranocchia ora è di continuare ad inseguire il terzo posto utile per qualificarsi per la prossima Champions League ed è chiaro che una vittoria potrebbe non solo regalare punti preziosi, ma anche caricare un gruppo alla continua ricerca di conferme.

Ranocchia vorrebbe stupire tutti come nel ritorno contro il Tottenham in Europa League, quando solo un gol nel supplementari di Adebayor rovinò una rimonta che nessuno pensava neanche lontanamente possibile dopo la secca sconfitta per 3-0 di Londra. Sabato tornerà a disposizione anche Samuel, che sicuramente potrà dare un contributo importante alla retroguardia interista:

"All'andata abbiamo vinto noi, speriamo da ripeterci. Prendiamo come esempio la gara contro il Tottenham, come se noi fossimo una cosa sola. Lotteremo fino alla fine per tornare in Champions: sarà dura perché ci sono tante squadre in corsa ma noi ci siamo. Con il recupero di Samuel si torna a tre? Non so, deciderà il mister. Ci siamo trovati bene sia a quattro che a tre. Samuel è una colonna, una personalità forte, sa guidare bene la difesa, è un recupero importante"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail