Juve - Mantova 1-0: l'amichevole che ha fatto infuriare i tifosi virgiliani

Nel parlare di Juve le colonne dei quotidiani in questi giorni sono focalizzate come ovvio sulle sfide che attendono la Vecchia Signora contro Inter e Bayern Monaco, sulle onnipresenti voci di mercato e, se vogliamo, sulla situazione di Anelka che addirittura sarebbe già vicino alla rescissione per l'impiego praticamente nullo. In realtà ieri l'attaccante francese ha giocato una partitella a porte chiuse in quel di Vinovo, una gara senza i nazionali che per Conte e i suoi ragazzi (moltissimi della Primavera nella ripresa) ha rappresentato poco più che una sgambata ma che per il Mantova, avversario dei bianconeri, voleva essere un evento celebrativo per festeggiare i 102 anni di storia, vista anche la sosta pasquale per la Lega Pro (il club lombardo milita attualmente in Seconda Divisione). Per la cronaca la Juve ha vinto 1-0 con un un bel gol da fuori di Fabio Quagliarella e Anelka ha giocato discretamente bene sfiorando anche la rete (al 42' grande parata di Bavena).

L'amichevole era stata annunciata dai giornali locali mantovani (e da qualche testata nazionale come Sky e Gazzetta) mentre il sito ufficiale juventino non ne aveva fatta menzione fino a quando ieri con due righe, in una nota che informava del rientro dei nazionali alla base, aveva riportato il risultato finale. Niente di strano, se non fosse che per i tifosi virgiliani tutto questo ha rappresentato uno smacco, una presa in giro, un'umiliazione, visto l'ovvio orgoglio per i colori biancorossi, gli ultimi precedenti (il Mantova al Martelli, in Serie B, aveva battuto la Juve 1-0 con autorete di Kovac) e, ultimo ma non ultimo, l'obbligo di porte chiuse. Va bene che ai tifosi juventini di questa partita importava praticamente nulla, ma non sarebbe stato giusto dare la possibilità ai tifosi mantovani assistere a una match che di fatto celebrava il compleanno del loro club? Una nota dello storico gruppo di tifosi Dal Platan esprime tutta la loro frustrazione e indignazione:

CENTODUEANNI MERITANO RISPETTO. Juventus - Mantova, Vinovo, 27 marzo 2013, Amichevole, partitella, allenamento? Non è stata data una definizione unanime. Addirittura nessuna nota sul sito ufficiale della Juventus. Partita a porte chiuse, blindata. Senza possibilità di assistere per tifosi, giornalisti e stampa. Solo 32 accreditati. In un’occasione in cui tra l’altro ci sono solo i "resti", le seconde linee. I nazionali infatti sono tutti assenti. Ma quello che più fa arrabbiare è l’associazione partita – anniversario, rimbalzata sui vari siti è stata quanto mai infelice. I signori della Juventus forse si sono dimenticati della storia gloriosa del nostro club. Questo trattamento possono dedicarlo a squadre meno blasonate, della loro provincia, ma non certo a noi. Per un giorno il re ha aperto il suo castello ed il suddito, chinando la testa, obbedendo alla volontà del monarca, in silenzio è entrato. Il Mantova Calcio ha accettato l’invito. Noi, viste le imposizioni, non l’avremmo fatto. Per i calciatori una vetrina e una gita a Torino. Per noi tifosi l’ennesimo boccone amaro. Ce ne siamo fatti una ragione, specie ora che il sassolino è tolto.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: