Inter-Juve | Stramaccioni: "Pronti a dare un dispiacere alla Juventus"

Sembra passata una vita dal colpaccio dell'Inter a Torino che mise fine all'imbattibilità della Juventus che durava da 49 partite. In un colpo solo i nerazzurri violarono il tempio degli acerrimi rivali e rinvigorirono le speranze di rimonta alla vetta della classifica. Era il 3 novembre 2012, adesso siamo a fine marzo e il distacco della squadra allenata da Andrea Stramaccioni nei confronti della Vecchia Signora è piuttosto congruo e tocca quota diciotto punti. "Lo spogliatoio è pronto per la partita di sabato. Inter-Juventus non è una gara come le altre, ce la metteremo tutta per fare bene e per dare loro un dispiacere".

Stramaccioni, a quanto pare, ha voglia di dare un'altra gioia ai propri tifosi e durante la cerimonia inaugurale del 'Torneo XIV Milano Football Festival' presso l'Accademia Inter di via Cilea a Milano si è lasciato andare ad una promessa, quella di far disputare una gran partita ai suoi giocatori contro la formazione di Antonio Conte. Massimo Moratti, fino a qualche settimana fa, lasciava trasparire una certa insofferenza quando gli si chiedeva di un eventuale riconferma di Stramaccioni.

A farlo spazientire è stata la debacle dei nerazzurri in casa del Tottenham in Europa League, ma ora il patron interista sembra più possibilista:

"L'allenatore sta facendo una nuova esperienza che sta dando dei risultati positivi ma non è nella gara con la Juve di domenica gara che si giudica il suo lavoro. Penso di riconfermarlo",

ha dichiarato Moratti qualche ora fa. Il vero sogno dei tifosi interisti è, ovviamente, Josè Mourinho.

"Con Mourinho ci sono stati solo sms di simpatia, ma non per un progetto. Un ritorno in futuro? Chi lo sa", ha sogghignato Moratti. Tipica frase di circostanza? Probabilmente sì, anche se il portoghese non esclude nulla, a giudicare dai suoi desideri: "Tutti sanno che ho uno spirito avventuroso - ha detto José in occasione di una mostra a lui dedicata a Setubal, sua città natale -. Vedremo che cosa succederà: dopo Inghilterra, Portogallo, Italia e Spagna non è facile scegliere una nuova destinazione. Forse potrebbe essere un ritorno al passato. Ci sono cose che stanno per succedere e che nessuno si immagina...". Il Chelsea sembra favorito, ma mai dire mai...

Foto | © Getty Images

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: