Papa Francesco riceve la maglia del San Lorenzo a Piazza San Pietro

Alcuni giovani argentini presenti oggi in piazza San Pietro hanno donato a Papa Francesco la maglia del club San Lorenzo, la sua squadra del cuore. Tra gli applausi, il Pontefice ha mostrato la maglia con i colori rosso e blu e la scritta sul retro "Bergoglio". In piazza erano presenti circa 250mila fedeli. Il Santo Padre, dopo la benedizione Urbi et Orbi, è sceso fra le gente e si è soffermato con i bambini, prima di prendere in mano la maglia del San Lorenzo, mostrarla alla folla e sventolarla per pochi secondi. Bergoglio è un socio del club argentino Segue e la sua tessera è la numero 88235N-O, datata 12 marzo 2008.

La sua passione per il San Lorenzo è ormai rinomata tanto che un giorno celebrò la messa nella cappella del club e quando è diventò socio onorario la società gli regalò il gagliardetto e una maglia da gioco con i colori rossoblu. Dopo la messa e il giro in piazza, come da programma, Papa Francesco si è affacciato dalla loggia centrale di San Pietro per pronunciare il suo messaggio pasquale e impartire la benedizione Urbi et Orbi con accanto il cardinale protodiacono Jean-Louis Tauran e l’arciprete di San Pietro, il cardinale Angelo Comastri: "Pace a tutto il mondo - ha detto Bergoglio - ancora così diviso dall’avidità di chi cerca facili guadagni, ferito dall’egoismo che minaccia la vita umana e la famiglia, egoismo che continua la tratta di persone, la schiavitù più estesa in questo ventunesimo secolo. Pace a tutto il mondo, dilaniato dalla violenza legata al narcotraffico e dallo sfruttamento iniquo delle risorse naturali! Pace a questa nostra Terra! Gesù risorto porti conforto a chi è vittima delle calamità naturali e ci renda custodi responsabili del creato".

Papa Francesco ha anche invocato pace per il Medioriente e per i conflitti e le tensioni sparse nel mondo:

Auspico la pace nel mondo, in particolare tra israeliani e palestinesi perché riprendano con coraggio e disponibilità i negoziati. Pace per l'Iraq, perché cessi definitivamente ogni violenza, per l’amata Siria sperando che si riesca a trovare una soluzione politica alla crisi. Quanto sangue è stato versato, e quante sofferenze dovranno essere ancora inflitte?.

Prima della messa, Papa Francesco aveva twittato: “Accetta Gesù Risorto nella tua vita. Anche se sei stato lontano, fa un piccolo passo verso di Lui: ti sta aspettando a braccia aperte”, ribadendo concetti espressi ieri sera nella celebrazione della Veglia pasquale.

  • shares
  • Mail