Proteste dei tifosi juventini dopo un servizio Mediaset, la redazione chiede scusa

Nell'edizione delle 13 di Studio Sport andata in onda ieri è stato mandato un servizio, con la firma di Roberto Ciarapica, sui derby milanesi del passato. Parlando della sfida vinta dall'Inter sul Milan per 3-0, doppietta di Simeone e gol di Ronaldo nel campionato 1997/1998, il giornalista della redazione di Sportmediaset sostiene che i nerazzurri, nonostante quella vittoria, non riusciranno a superare la Juventus in una corsa scudetto "all'epoca un po' truccata".

L'affermazione ha fatto sollevare l'indignazione dei tifosi di fede bianconera che hanno subito sommerso la casella postale di Sportmediaset con lettere di proteste. Anche la stessa società guidata da Andrea Agnelli ha protestato ufficialmente contro quella che era una semplice insinuazione non sostenuta da nessun dato reale, dal momento che il campionato 1997/1998, quello del famoso scontro tra Ronaldo e Iuliano, fu vinto dalla squadra di Marcello Lippi e mai nessuna azione giudiziaria lo ha messo in discussione.

Le vibranti proteste hanno avuto l'effetto di far tornare Sportmediaset sui suoi passi attraverso le parole del suo vicedirettore Nicola Calathopoulos che, a nome di tutta la redazione, ha chiesto scusa ai tifosi e alla società di Corso Galileo Ferraris:

"Oggi a Studio Sport è andato in onda un servizio in cui si sosteneva che la Juventus nel 1998 ha vinto uno scudetto al termine di un campionato truccato. Siamo stati sommersi dalle proteste dei tifosi bianconeri e da quelle della Società che contestavano la legittimità di quella affermazione.
Quando si sbaglia, non c'è un modo diverso di agire se non quello di ammettere i propri errori e di chiedere scusa alla Juventus ed ai suoi tifosi. Quella frase è stata una forzatura giornalistica, un tentativo di sintetizzare un concetto: quel campionato finì tra mille polemiche per alcune valutazioni arbitrali che fecero discutere per un tempo infinito. Tutto qui.
Una frase infelice, un campionato vinto sul campo sul quale non ci possono essere dubbi. Dovevamo alla Juventus e ai suoi tifosi questa precisazione. E volentieri l'abbiamo fatta".

Parole che sicuramente faranno piacere alla Juventus e ai suoi tanti sostenitori, anche se affidate alle pagine del sito web di Sportmediaset. Forse sarebbe il caso di dare a questo comunicato la risonanza che merita, magari nella puntata di Studio Sport di domani, dal momento che il servizio di Ciarapica è andato in onda di sabato a ora di pranzo, sicuramente una fascia con ascolti molto alti.

  • shares
  • Mail
17 commenti Aggiorna
Ordina: