Parma nervoso: negli spogliatoi rissa coi giocatori del Bari


La firma di Franco Colomba dovrebbe arrivare in serata, l'esonero di Pasquale Marino pare già metabolizzato, eppure a 24 ore dall'incredibile ko interno del Parma contro il derelitto Bari, fanalino di coda ma ancora non matematicamente retrocesso, ancora si parla dello sciagurato 1-2 interno dei ducali. Secondo indiscrezioni raccolte da Sky Sport, nella pancia dell'impianto parmense sono volate parole grosse e anche qualche spintone: pare sia stato Stefano Morrone il più esagitato, prendendo di mira il povero Marco Rossi, quest'anno già protagonista di molteplici episodi (espulsioni, due, immeritate e due pugni ricevuti, da Chivu e Ibrahimovic). Il capitano degli emiliani ha accusato Rossi di troppo impegno, al che il difensore avrebbe urlato: "Mi state accusando di aver fatto il professionista".

Quelle che sembravano solo voci, sono state confermate da Jean François Gillet, estremo difensore dei galletti, già nella serata di ieri: "Sono cose che non mi interessano, con i miei compagni andiamo in campo per fare il massimo e vincere le partite. A me queste cose non piacciono e non voglio nemmeno vederle, io ho tirato dritto. C'è un clima esasperato perché la permanenza in Serie A comporta tante cose. Il Parma pensava di fare di noi un solo boccone, ma noi non ci stiamo". Oggi è tornato sul comportamento il centrocampista rumeno Paul Codrea, da gennaio nel capoluogo pugliese in prestito dal Siena:

"Meglio non dire cosa è successo negli spogliatoi, mi ha fatto schifo vedere queste scene, ormai in Italia la mentalità non è quella giusta, da qualche anno. Forse il Parma si aspettava che il Bari regalasse la partita, invece questo non era il nostro pensiero. Negli spogliatoi qualcosa è successo, ci sta che Marco Rossi sia stato preso come bersaglio principale, visto che è di Parma".

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: