Il St. Pauli giocherà a porte chiuse, è la prima volta che accade in Bundesliga

st. pauli

Per la prima volta nella storia della Bundesliga una partita si giocherà a porte chiuse, senza pubblico sugli spalti. Così anche in Germania sono costretti a usare le maniere forti per tenere a bada i tifosi più scalmanati. In questo caso si parla di quelli del St. Pauli, secondo club di Amburgo, celebre anche per il "calore" dei suoi sostenitori. L'episodio incriminato risale all'ultima partita di campionato contro lo Schalke 04, a due minuti dal fischio finale, e con gli ospiti in vantaggio per 2-0, un bicchiere di plastica pieno di birra lanciato dalle gradinate ha colpito al capo un guardialinee.

Per fortuna il gesto non ha avuto conseguenze, Thorsten Schiffner, questo il nome dell'assistente, non è rimasto ferito in maniera seria. L'arbitro dell'incontro, il signor Deniz Aytekin, d'accordo con i capitani delle due squadre ha deciso comunque di sospendere l'incontro. Nei giorni scorsi la federazione ha omologato il risultato di 2-0, assegnando così la vittoria allo Schalke 04. Oggi la notizia della storia decisione di far giocare una partita a porte chiuse al St. Pauli, mai si era arrivati a provvedimenti tanto drastici nella civile Bundesliga.

Il club di Amburgo non potrà così contare sull'apporto dei suoi tifosi in occasione del prossimo impegno casalingo contro il Werder Brema, a meno che non decida di presentare ricorso contro questa sanzione. Per contestare la decisione della federazione c'è tempo fino a lunedì prossimo, appare improbabile che il St. Pauli decida di percorrere questa strada, ma anche se dovesse farlo difficilmente vedrebbe revocare la squalifica al campo.

  • shares
  • Mail