Storari fa venire il mal di schiena a Buffon?

Storari esulta dopo il gol di Matri alla Roma
Marco Storari sarà titolare anche domenica contro il Genoa. L'influenza di Gigi Buffon a poche ore dalla partita con la Roma, gara decisa anche dalle parate della sua "riserva" di lusso, è degenerata in un mal di schiena che ha tenuto lontano il numero 1 della Juventus dal campo d'allenamento. Storari intanto si gode il ritorno da titolare, condito da una dichiarazione decisamente forte nell'immediato post partita con la Roma: "spero che il mister non sia cieco”. Difficile sentire un portiere che lotta per il posto da titolare pronunciare una frase del genere, ma stranamente in casa Juve non si è generato nessun caso.

Al contrario Buffon si è defilato, non ha parlato ed è rimasto ad allenarsi in palestra, nessuno ha confermato il mal di schiena ufficialmente, ma mentre Storari con un sorriso a 32 denti è protagonista delle partitelle, e probabilmente anche della prossima partita, su Buffon non si sente volare una mosca.

L'ex portiere della Sampdoria, complici le bizze di Buffon sul contratto (non pare intenzionato a spalmare l'ingaggio su altre due stagioni) e l'improvviso interesse per nuove possibili offerte (la Roma di DiBenedetto su tutte), sente di nuovo concreta di restare ancora alla Juventus e di restarci da titolare, l'unica condizione che Storari accetterebbe a 34 anni suonati.

La sua intervista a La Gazzetta dello Sport di oggi, lo stesso giornale che ha parlato di un possibile prolungamento al 2014 per lui in settimana, parla chiaro:


Convivere un altro anno con Buffon? Pensiamo a chiudere bene questa stagione, poi vedremo cosa succederà. Io ragiono sempre da titolare. Mi alleno come se dovessi giocare ogni domenica. Così ho scalato posizioni ai tempi del Milan, solo così non si falliscono le occasioni che ti vengono concesse. A trentaquattro anni ho ancora tanta voglia di giocare, ma la Juve è la Juve, a prescindere da ogni altra cosa. Quando arrivi al top, ci devi pensare bene prima di prendere decisioni drastiche. Se Marotta mi propone il prolungamento fino al 2014? Firmo subito! Se sono pronto a restare a prescindere da Buffon? La verità è che mi sento molto legato a questo club, al progetto in particolare. Sono stato uno dei primissimi acquisti, sono arrivato qui con chi ha dato il via a questo progetto. In un certo senso Agnelli e Marotta hanno anche scommesso su di me, e oggi mi piace l’idea di poterli ripagare di tanta fiducia. Mi piace ancor di più la prospettiva di essere qui quando la Juve tornerà a vincere. E succederà molto presto, perché sbaglia chi pensa che il progetto bianconero sia a lunga scadenza. L’anno prossimo ci saremo anche noi per le cose che contano. Le basi gettate sono buone, ora serve solo un’iniezione di esperienza a questo gruppo, gente che ci faccia fare il salto di qualità a livello di mentalità vincente.

La malignità è che siano proprio l'esuberanza e le prestazioni di Storari a far venire il mal di schiena al numero 1 della nazionale. La situazione è fluida, le ultime 7 giornate diranno molto, ma il tormentone Buffon sarà uno dei più gettonati del prossimo calciomercato, c'è da scommetterci.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: