Bayern, esonerato Van Gaal: ad interim Jonker, poi Heynckes


Alla fine la dirigenza del Bayern Monaco non ce l'ha fatta più e ha deciso di esonerare Louis Van Gaal: già da un paio di settimane si sapeva che il tecnico olandese non avrebbe più guidato i bavaresi nella prossima stagione, di certo però non si immaginava che lo stesso sarebbe stato allontanato a campionato ancora non finito. Fatale l'1-1 in trasferta nell'ultimo turno di Bundesliga, un risultato non così malvagio vista anche la cifra tecnica niente male degli avversari, cioè il Norimberga: vantaggio con Muller dopo pochi minuti, pareggio nella ripresa di Eigler.

Evidentemente non abbastanza per i verti del Bayern, alla disperata ricerca di quella quadratura del cerchio quest'anno mai raggiunta; ora la squadra è quarta in classifica ad appena un punto dall'Hannover: arrivare terzi sarebbe importantissimo per qualificarsi alla prossima Champions League, unico obiettivo rimasto dopo le eliminazioni proprio in Champions (ad opera dell'Inter, agli ottavi di finale) e in Coppa di Germania (out in semifinale contro lo Schalke). Via Van Gaal dunque, dentro il suo vice Andries Jonker, olandese ex tecnico di Volendam, MVV e Willem II, ma già vice di Van Gaal al Barça e proprio al Bayern.

Ma quella di Jonker è una soluzione temporanea, utile solo per dare una scossa forte ad un gruppo che ha bisogno come non mai di ritrovarsi per raggiungere l'agognato terzo posto; tuttavia dal primo luglio prossimo sulla panchina dei monacensi arriverà l'eterno Jupp Heynckes, vecchia volpe del calcio tedesco che gli appassionati di calcio sicuramente conoscono. Leggenda da calciatore con la maglia dell'invincibile Borussia Mönchengladbach, da allenatore ha vinto già una Champions col Real nel '98 (finale contro la Juve) oltre ad aver già guidato il Bayern alla fine degli anni '80: attualmente sta facendo faville col Bayer Leverkusen, secondo in campionato.

  • shares
  • Mail