Napoli, primo rinforzo per l'attacco: ecco Tim Matavž


Il Napoli sogna, ma quando apre gli occhi e tira le somme di quanto fin qui conquistato si rende benissimo conto che un sogno lo sta già vivendo, pur essendo realtà: la squadra partenopea è a +9 dal quinto posto e +8 dalla Lazio, attualmente quarta forza del campionato e, ad oggi, ultima qualificata in Champions, benché obbligata a giocarsi il turno preliminare agostano. Insomma, dopo la vittoria di ieri col Bologna, nonostante siano ancora vive le speranze scudetto, il Napoli ha più di un piede nella prossima Champions League, un appuntamento attesissimo dalla piazza azzurra che è ben consapevole di quanto difficile possa essere la massima competizione calcistica continentale.

Per questo è bene pianificare fin da ora la prossima campagna acquisti; d'altra parte Riccardo Bigon, ds della squadra, e il presidente Aurelio De Laurentiis stanno già lavorando in questo senso e durante un occasionale incontro del magnate cinematografico con i tifosi napoletani, ieri alla stazione di Bologna, è trapelato proprio questo: due grandi nomi per il centrocampo, magari un attaccante di fama internazionale (Trezeguet?) e una certezza, Tim Matavz. "Lo abbiamo già preso" si è lasciato sfuggire De Laurentiis, d'altra parte il 21enne sloveno è stato a un passo dal club campano già nella scorsa finestra di mercato invernale, come conferma il suo agente Musret Jashari:

"L'ultimo giorno di mercato la trattativa con il Napoli per l'acquisto del mio assistito non è è andata in porto per un motivo di prestito ma ci siamo già accordati per ratificare il tutto a luglio. Matavz è un gran personaggio, è un ragazzo che è maturato e ha fatto bene in Olanda. Io lo seguo da quando aveva diciassette anni e quello che ha fatto è una cosa straordinaria per lui. Sono molto contento e spero che faccia sempre meglio. Tim è un ragazzo di grande potenza nelle gambe e spero che con Cavani faccia una bella coppia e che ci faccia divertire col Napoli in Champions League. Maradona è un mito anche da noi, da bambino ero tifoso del Napoli. Matavz ha rifiutato tantissime offerte per venire a Napoli. Abbiamo ricevuto offerte ufficiali da club come lo Schalke 04, Celtic, Wolfsburg e Palermo, ma la piazza napoletana è stata la preferita. Al mio assistito piace il calcio tecnico perchè fa emergere tutte le sue qualità e la squadra di Mazzarri è forte tecnicamente. Inoltre a Matavz piace molto il fatto che il Napoli stia facendo una squadra giovane, segno che la società sta investendo per il lungo periodo. Cavani, Lavezzi e Hamsik stanno giocando molto bene e si spera possano fare ancora meglio. Venire a giocare a Napoli sarà una gran bella opportunità per Tim".

Prima punta letteralmente esplosa nel Groningen (90 presenze, 36 centri), disputando anche i Mondiali sudafricani con la Slovenia, pur giocando solo alcuni scampoli di partita negli ottavi di finale contro l' Inghilterra. In otto mesi, cioè dalla prima convocazione in Nazionale (alla vigilia dei Mondiali contro la Nuova Zelanda), ha già collezionato otto gettoni di presenza, siglando anche un tripletta a Lubiana contro le Isole FarOer, durante le qualificazioni ai prossimi Europei (contro l'Italia però non ha giocato). Un acquisto che seppur si presenta come un'incognita (vi ricordate di Hoffer?), può vantare però un biglietto da visita stampato sulla carta d'identità: la Slovenia è un Paese calcisticamente caldo, anche ieri è andato in gol l'ennesimo sloveno in Serie A (Kurtic del Palermo). Primi mattoni, dunque, del Napoli formato Champions.

  • shares
  • Mail