Ibrahimovic ancora squalificato: salterà le prossime tre partite

zlatan ibrahimovic

Il giudice sportivo non fa sconti a Zlatan Ibrahimovic: lo svedese del Milan, espulso contro la Fiorentina per aver rivolto espressioni "colorite" al guardialinee, è stato squalificato per tre giornate. Sono tantissime, soprattutto se si considera che ieri sera era tornato in campo dopo altri due turni di stop rimediati in seguito ad un altro cartellino rosso. Per i rossoneri sicuramente si tratta di una perdita importante in quella che è la corsa allo scudetto, l'attaccante infatti, salvo riduzioni di pena, dovrà saltare i prossimi impegni contro Sampdoria, Brescia e Bologna.

La motivazione della sanzione è possibile leggerla nel comunicato del giudice sportivo, Ibrahimovic è stato punito "per comportamento scorretto nei confronti di un avversario, già diffidato (Ottava sanzione); per avere inoltre, al 42° del secondo tempo, rivolto ad un Assistente un’espressione ingiuriosa". A poco sono servite le scuse del giocatore davanti alle telecamere, Tosel non ha creduto alla sua versione dei fatti, secondo la quale le imprecazioni erano rivolte a sé stesso per aver perso il pallone. Il Milan, attraverso un comunicato ufficiale, ha fatto già sapere che presenterà ricorso contro questa squalifica.

Il giudice sportivo ha avuto il suo bel da fare dopo la trentaduesima giornata, il convulso finale di Palermo - Cesena ha fatto molte vittime: Sammarco è stato squalificato per due giornate, mentre dovranno fermarsi ai box per una settimana Calderoni, Von Bergen e Caserta. Gli altri squalifica, tutti per un turno, sono Eder (Brescia), Mannini (Sampdoria), Abdi (Udinese), Masiello (Bari), Perez (Bologna), Juan (Roma) e Vives (Lecce).

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: