Berlusconi su Ibra squalificato: "Forse ho buttato i soldi..."


Silvio Berlusconi non ha gradito l'espulsione, con conseguente squalifica per tre giornate, di Zlatan Ibrahimovic contro la Fiorentina. Stavolta, però, il presidente/premier non se la prende con gli arbitri comunisti, ma con il campione svedese. Stando a quanto riferisce l'agenzia di stampa Dire Berlusconi avrebbe commentato la notizia della squalifica con queste parole:

Era partito bene ma non segna da tanto... era appena rientrato e si è fatto espellere di nuovo. Forse ho buttato i soldi...

Insomma, i 25 milioni di euro spesi per Ibra in estate (un'inezia rispetto a quanto pagato dal Barca per portarlo in Spagna dall'Inter), non sembrano più "ben spesi" secondo il patron. L'uscita è estemporanea e non tiene in realtà conto dei numeri di Ibra che in questa stagione ha collezionato 37 presenze e 19 gol con la maglia rossonera, insieme a tanti assist per i compagni, che hanno letteralmente trascinato il Milan nella prima parte della stagione.

Foto Fiorentina - Milan 1-2

Foto Fiorentina - Milan 1-2
Foto Fiorentina - Milan 1-2
Foto Fiorentina - Milan 1-2
Foto Fiorentina - Milan 1-2

Vero è che Ibra ha visto calare molto il suo rendimento ed in corrispondenza dell'eliminazione per mano del Tottenham ha manifestato il classico "male di Champions", la competizione che lo svedese insegue senza successo da sempre dopo aver fatto incetta di scudetti sia in Italia con Juve e Inter che in Spagna con il Barcellona.

Conoscendo il carattere di Ibrahimovic, e del suo agente Mino Raiola che non vede l'ora di confezionare trasferimenti per il suo gioiello, queste parole potrebbero finire per allontanare Zlatan dal Milan, magari per una destinazione inglese, ancora una volta a caccia dell'agognata Champions League che gli era comicamente sfuggita nel passaggio dall'Inter alla squadra catalana già lo scorso anno.

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: