Milan stagione di transizione

Se ancora non fosse chiaro a tutti, la partita di ieri è l'ennesima dimostrazione del fatto che questa stagione per il Milan è e sarà una stagione di transizione.
La campagna acquisti rossonera è stato il primo indizio con Sheva venduto e pochi acquisti.
Buoni calciatori, per carità, ma nessuno di essi in grado, neppure lontanamente, di colmare il vuoto enorme lasciato dall'ucraino.
Le vere intenzioni della società sono emerse chiaramente anche dall'inizio stagione traballante e dal comportamento mite della dirigenza dopo i primi pareggi.
E' più che lecito immaginarsi che Berlusconi e Galliani alla fine del campionato opereranno una mezza rivoluzione, anche se non è ancora ben chiaro in che modo.

Di sicuro è lecito aspettarsi a fine anno qualche colpo di mercato alla Milan, che quasi sicuramente riguarderà puramente il settore offensivo.
Serve un fuoriclasse la in attacco.
Non credo che qualcuno voglia intaccare il grande centrocampo dei rossoneri che funzione più che bene.
La pista Ronaldinho non è chiaramente da escludere, ma a mio modo di vedere le cose in questo momento al Milan serve più un centravanti puro che non uno con le carateristiche del brasiliano.
Quello che tutti si chiedono è se il prossimo anno sulla panchina del Milan ci sarà ancora Carletto Ancelotti.
Secondo me ancora questo non lo sa nessuno, neppure la stessa dirigenza.
Di sicuro, qualora il tecnico dovesse essere confermato ci sarà da chiarire qualcosa sia a livello societario che a livello di spogliatoio.
Per quel che rifgaurda il resto del campionato dei rossoneri, è facilmente comprensibile che il Milan di questo passo non farà un grande campionato.
A mio modo di vedere le cose la società rossonera, mira a confermare la champions per il prossimo anno e ad andare il più avanti possibile in quella attuale.
L'unica incognita che potrebbe in qualche modo rimescolare le carte è l'esito dell'arbitrato, che se dovesse portare ad una riduzione della penalità di almeno 4 o 5 punti potrebbe far si che i rossoneri inizino a credere seriamente (e non solo a chiacchiere) alla possibilità di vincere il campionato.
A quel punto sarebbe lecito aspettarsi qualche sorpresa.

  • shares
  • +1
  • Mail
34 commenti Aggiorna
Ordina: