Video - L'Italia Under 21 stende la Russia in amichevole

All'Euganeo di Padova gli azzurrini di Ciro Ferrara vincono ancora, questa volta sono i pari età della Russia a soccombere contro l'Under 21 italiana, già vittoriosa con l'ex tecnico juventino in panchina contro Turchia, Svezia e Inghilterra, oltre ad aver strappato, in rimonta, un buonissimo pari contro la Germania. Prima di tornare a fare sul serio con le partite che varranno i tre punti, discreto il test in terra patavina, anche se il match non è stato dei più esaltanti; un primo tempo giocato sostanzialmente ad armi pari, poi i cambi che hanno stravolto la fisionomia della gara coi neo-entrati sicuramente più vogliosi dei loro colleghi più esperti (da Paloschi a Macheda, da Santon a Marrone).

Così per vincere la partita bisogna attendere i minuti finali: all'85° è Saponara, attaccante classe '91 dell'Empoli, a trovare lo spiraglio giusto per battere Zabolotnyi, replica Gabbiadini, già a segno contro la Germania, la cui storia è stata approfondita su queste pagine proprio pochi giorni fa. "È stata la gara più difficile da quando ho in mano l'Under 21, dobbiamo migliorare" ha ammesso Ferrara, che ha però tratto ottime indicazioni dalla prova di chi sulla carta offriva meno garanzie a inizio gara. Oltre ai marcatori, da sottolineare l'ottima prova di Forestieri, ex baby fenomeno argentino che tuttavia è ancora molto molto giovane e potrà in futuro risultare quel giocatore di cui tanto bene si parlava qualche anno fa.

  • shares
  • Mail