Moratti: "Un 'Grazie' alla squadra"


Il giorno dopo l'eliminazione dei nerazzurri dalla Champions League, Massimo Moratti, attraverso il sito ufficiale dell'Inter, ha voluto ringraziare la sua squadra per tutte le emozioni provate nelle ultime stagioni: "Vorrei oggi ringraziare la mia squadra, tutti i giocatori che negli ultimi anni, e anche nell'attuale, hanno portato a tutti i tifosi interisti, me compreso, tanta gioia e i successi dei quali siamo e saremo sempre orgogliosi. Nella certezza di ritrovare la forza e la qualità che conosciamo per raggiungere i prestigiosi obiettivi che ci attendono anche quest'anno, sono convinto che, insieme ai tifosi, l'allenatore e la squadra sapranno regalarci ancora altre soddisfazioni".

Anche il capitano Javier Zanetti ha voluto difendere la squadra da chi oggi sta parlando di un ciclo finito per questa Inter: «Lasciamo che dicano queste cose, noi andiamo avanti siamo usciti da una competizione importante che abbiamo vinto l'anno scorso, però mancano sei giornate di campionato e la semifinale di Coppa Italia. Per lo scudetto non dipende solo da noi perché anche fare il massimo può non bastare. Comunque dobbiamo dare il 100% nelle partite che restano e poi vediamo cosa accade. Senz'altro non è tutto da buttare, chi pensa così sbaglia abbiamo vinto una supercoppa italiana e un mondiale per club poi è cambiato l'allenatore, ritengono che Leonardo stia facendo un gradissimo lavoro».

Adesso l'Inter dovrà concentrarsi sul finale di stagione perché la semifinale di Coppa Italia è ancora lì da giocare e pure in campionato, con l'ausilio di un po' di fortuna, ci sono ancora i margini per poter lottare fino alla fine con Milan e Napoli. Zanetti è concentrato e non teme la stanchezza: «La benzina si trova è vero che abbiamo fatto uno sforzo tremendo da gennaio in poi per tornare in corsa e magari lo stiamo pagando, però non è un alibi. Siamo amareggiati ma nessuno può mettere in discussione il valore di questo gruppo».

  • shares
  • Mail