Delneri crede ancora alla Champions, Mihajlovic sconsolato: "Meritavamo di più"

luigi delneri, sinisa mihajlovic

Dopo tre vittorie consecutive la Juve si ferma a Firenze e perde di nuovo terreno nei confronti della Lazio nella corsa al quarto posto. Adesso i bianconeri sono a otto punti dai capitolini, il distacco però non sembra scoraggiare Gigi Delneri che crede ancora nelle possibilità della sua squadra: "Diceva giusto Reja, con i 3 punti ci sono possibilità per tutti. Poi, gli scontri diretti sono molto importanti, perché penso che l’Inter non vada a Roma a passeggiare, come noi non andremo a Roma a passeggiare. Noi crediamo di fare partita dopo partita per ottenere il massimo. Vedremo a fine maggio cosa succederà. Noi vogliamo vincere tutte le partite, poi, capita di fare risultato, accettiamo e andiamo avnti per la nostra strada".

Il tecnico di Aquileia alla fine della partita contro la Fiorentina si è detto soddisfatto della prova fornita dai suoi ragazzi nonostante il risultato, una pareggio, che serve poco ai fini della classifica: "Abbiamo incontrato una squadra che ha lottato per 90 minuti, cercando di portarci via l’intera posta. Noi, abbiamo la nostra partita, rischiando il giusto, avendo delle situazioni importanti, che non abbiamo sfruttato. Ma non è che la Juventus non si sia impegnata, non abbia avuto grinta, non abbia corso. Quello di Firenze, è un campo abbastanza difficile, ma la squadra ha fatto il suo dovere. Nel primo tempo abbiamo giocato alla pari con loro, soffrendo un po’, ma non concedergli niente, è stato buono, ma nella ripresa la squadra ha avuto diverse situazioni da gol importanti. Mi sembra che la Juventus ha fatto quello che doveva fare".

Per l'ennesima volta Delneri è stato interrogato sul suo futuro, ad ogni passo falso l'allenatore juventino viene messo in discussione e iniziano a circolare decine di nomi circa il suo erede, l'ex della Sampdoria non sembra preoccuparsene più di tanto e va avanti per la sua strada e sembra pensare soltanto al futuro più prossimo: "Il contratto scade il prossimo anno, per adesso portiamo avanti il discorso nostro, che è quello di riuscire a finire nel modo migliore, che non ci sono limiti in questo momento, andiamo avanti per la nostra strada. La società decide quello che deve fare l’allenatore. Per adesso, mi sembra che io sono l’allenatore ancora per il prossimo anno, poi, vediamo cosa succede. Nel calcio può cambiare tutto da qui a domenica, però, mi sembra che in questo momento il nostro dialogo sia molto chiaro". La sensazione è che senza quarto posto difficilmente non si assisterà ad un avvicendamento.

Le immagini di Fiorentina - Juve 0-0
Le immagini di Fiorentina - Juve 0-0
Le immagini di Fiorentina - Juve 0-0
Le immagini di Fiorentina - Juve 0-0
Le immagini di Fiorentina - Juve 0-0



Anche Sinisa Mihajlovic a fine partita si è detto soddisfatto della prestazione della sua squadra, sebbene l'allenatore serbo sia apparso leggermente deluso per non essere riuscito a centrare la vittoria: "Peccato, meritavamo qualcosa di più. Ho visto un'ottima Fiorentina che, come spesso le è capitato con le grandi, ha disputato una partita di spessore. Devo complimentarmi con i ragazzi che hanno davvero fatto il massimo. Hanno concesso poco e niente alla Juve e hanno costantemente avuto l'iniziativa. E' mancato solo un guizzo davanti per conquistare i 3 punti".

A fine partita qualche tifoso scontento dell'andamento dei viola ha fischiato l'allenatore, in sua difesa è sceso Andrea Della Valle che di fatto ha confermato Mihajlovic anche per la prossima stagione: "Cosa si può contestargli? Semmai si può contestare qualcosa a qualche singolo giocatore. La conferma? Ha ancora un altro anno di contratto, non c'è bisogno di conferme. Non c'è nulla da confermare. La Fiorentina la sua partita l'ha giocata. Certo, avrei preferito vincere. Comunque ho visto qualche sussulto, la sfortuna non c'entra, è che bisogna buttarla dentro".

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: