Milan, per Pato è stiramento: fuori 2-3 settimane


Contro la Sampdoria il Milan ha pigiato, in maniera decisa e forse "decisiva", il piede sull'acceleratore, un 3-0 senza storie in contemporanea coi capitomboli di Inter prima e di Napoli poi. Scudetto a tinte rossonere? Così pare, eppure il sabato sera del Meazza è riuscito a regalare anche il suo attimo di apprensione: nel corso del primo tempo Alexandre Pato, il giocatore più in forma del Diavolo nell'ultimo periodo, si è fermato toccandosi la solita coscia destra. Ennesimo acciacco muscolare, con la contemporanea squalifica di Ibrahimovic il popolo milanista ha fibrillato.

Poi la partita è stata vinta, sugli altri campi Parma e Udinese hanno fatto il gioco del Milan, facendo due semplici conti mancano alla bandiera a scacchi appena sei partite di campionato e due di Coppa Italia e, bene o male, l'infortunio di Pato era andato a finire all'improvviso nel dimenticatoio. Il Papero brasiliano oggi però si è sottoposto ad ulteriori accertamenti diagnostici, i quali hanno evidenziato uno stiramento per il quale il giocatore salterà almeno tre partite:

"Il Responsabile sanitario dell'A.C. Milan dottor Gianluca Melegati comunica che oggi il calciatore Alexandre Pato è stato sottoposto a esami medici che hanno evidenziato uno stiramento ai flessori della coscia destra. Si prevede un periodo di circa 2 o 3 settimane per il completo recupero del calciatore".

Questo è quanto comunicato dal club di Via Turati: spulciando il calendario si capisce che contro Brescia e Bologna il Milan giocherà con un attacco senza Ibra e Pato (e teoricamente Inzaghi), anche in Coppa contro il Palermo il 21enne centravanti non sarà della partita. Una scusa in più per godersi Barbara Berlusconi e, per il Milan, per legittimare la buona stagione usando tutti gli interpreti possibili...

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: