Milan - Palermo 2-2 - Allegri: "Bene cosi"; Rossi: "Ritorno decisivo"


Come valutare questo 2-2 del Meazza? Da un lato un Milan che, con lo scudetto in tasca, ipoteca un pareggio interno che tiene vive le speranze di una finalissima chissà, forse con l'Inter; dall'altro un Palermo che segna due gol fuori casa e aspetta col coltello fra i denti il Diavolo il prossimo 10 maggio al Barbera. In ogni modo, qualunque sia l'umore dei tifosi al triplice fischio di De Marco, i protagonisti della sfida non si piangono addosso, anzi. Massimiliano Allegri è sereno in sala stampa:

"Stasera l'importante era non perdere. Il Palermo ha giocatori di qualità e con una grande corsa. Noi abbiamo giocato un po' a corrente alternata. D'altra parte quando abbiamo subito il pari il Palermo nelle ripartenze ci ha creato delle difficoltà. Pirlo? Normale mancasse un po' di ritmo dopo quattro mesi, ma ha comunque fatto delle buone giocate".

In altre parole, il tecnico rossonero si è mostrato sereno e fiducioso, nonostante il pari interno. Ovvio che Delio Rossi lo fosse altrettanto:

"Per fare risultato contro una grande squadra in ottima forma ci voleva una grande prestazione. Abbiamo preparato molto bene questa sfida: c'è un pizzico di rammarico solo perché con un pizzico di cinismo e attenzione in più potevamo anche vincerla. Ma sono molto contento della prova complessiva della squadra. La reazione al gol subito a freddo è avvenuta nel migliore dei modi, come era accaduto anche sabato a Roma. Ma soprattutto i ragazzi hanno giocato in maniera ordinata, mettendo in atto quanto avevamo provato in allenamento. Ora non dobbiamo considerarci favoriti: ci vorrà un'altra grande partita tra due settimane".

Che in realtà sono tre. Dettagli. Il più realista è l'autore del secondo gol rosanero, Abel Hernandez: "E' stato un grande gol, ma c'è il ritorno e dovremo fare bene altrimenti sarà stato inutile. Dobbiamo riproporre lo stesso calcio che abbiamo fatto oggi per tutti i novanta minuti". Tutto è dunque rimandato, appuntamento nel capoluogo siciliano fra 20 giorni. In palio la finale di Coppa Italia.

Tabellino di Milan - Palermo 2-2

MILAN-PALERMO 2-2 (1-1)
MARCATORI: Ibrahimovic (M) al 4' , Pastore (P) al 14' p.t.; Hernandez (P) all'8', Emanuelson (M) al 31' s.t.

MILAN (4-3-1-2): Amelia; Oddo, Sokratis, Thiago Silva, Antonini; Flamini, Pirlo, Seedorf (dal 12' s.t. Emanuelson); Boateng (dal 36' s.t. Gattuso); Ibrahimovic, Cassano (dal 18' s.t. Robinho). (Roma, Abate, Legrottaglie, Beretta). All: Allegri.
PALERMO (4-3-1-2): Sirigu; Cassani, Goian, Bovo, Balzaretti; Migliaccio, Acquah, Nocerino; Pastore (dal 41' s.t. Miccoli); Hernandez, Pinilla (dal 1' s.t. Ilicic). (Benussi, Munoz, Darmian, Liverani, Bacinovic). All: Rossi.

ARBITRO: De Marco di Chiavari.
NOTE: Spettatori paganti 20.022, incasso 337.272,50. Ammoniti Sokratis e Gattuso per gioco scorretto. Angoli 7-4. Recuperi: 0' p.t.; 3' s.t.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: