Delneri contro Bergonzi: "Ha preso un abbaglio su quel fallo"


A fine partita Gigi Delneri non ci sta e punta il dito contro l'arbitro Bergonzi. Il tecnico friulano non ha digerito la punizione fischiata dal diretto di gara genovese a tempo scaduto per il fallo di mano di Felipe Melo: "Il finale è stato concitato, sia sul recupero, ci hanno fischiato contro due calci di punizione 15 secondi e 45 secondi oltre il recupero, e sul calcio di punizione dove Bergonzi ha preso un abbaglio. E non è la prima volta, visto che gli era successo anche a Chievo. Melo non può tagliarsi il braccio. Paghiamo a caro prezzo tutto quello che accade, dispiace molto. Noi ci mettiamo del nostro e dobbiamo maturare ma anche le situazioni di campo ci penalizzano molto".

Dopo aver attacco l'arbitro, Delneri se la prende anche con la sua squadra che non ha saputo gestire il vantaggio di due gol negli ultimi minuti: "Abbiamo giocato una partita brutta per l'importanza che aveva per noi e questo ci deve fare pensare. Non possiamo farci rimontare due gol e i nostri errori li abbiamo fatti. Non è che non abbiamo fatto niente per fare il terzo gol ma dobbiamo crescere in attenzione, dobbiamo essere più attenti e più capaci. Una squadra di serie A non può fallire un contropiede quattro contro uno".

A questo punto il sogno Champions è sfumato e anche l'avventura di Delneri potrebbe essere arrivata al capolinea: "Probabilmente non siamo maturi per mantenere l'equilibrio costante attraverso le partite ma non è che la squadra non abbia una sua mentalità. Più che altro in alcune occasioni i giocatori mi sono sembrati egoisti. La mia settimana sarà dura? Lo sono tutte fino alla fine ormai: arriviamo a fine campionato e poi vedremo. Ognuno farà quello che ritiene migliore per sè".

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: