Mourihno non gradisce le critiche di Cristiano Ronaldo e lo spedisce in tribuna

cristiano ronaldo

La sconfitta del Bernabeu contro il Barcellona lascia seri strascichi in casa del Real Madrid, come se non bastassero le inchieste dell'Uefa e le denunce dei catalani, a rendere più teso il clima ci si mette anche il caso Cristiano Ronaldo. Il campione portoghese ha aspramente criticato le scelte tattiche di José Mourinho al termine della semifinale di Champions League, la sua delusione è apparsa evidente: "Non mi piace scendere in campo per giocare in questo modo, non mi piace questo stile ma è quello che c’è e non posso che adattarmi". Uno sfogo che non è andato giù allo Special One.

Almeno è così che sembra si possa leggere l'esclusione di CR7 dalla lista dei convocati in occasione dell'impegno di campionato contro il Real Saragozza. Nella lista degli assenti figurano anche altri nomi eccellenti tra cui Lassana Diarra e Xavi Alonso, ma mentre per questi due l'allenatore portoghese ha chiaramente parlato di riposo in vista della partita di ritorno al Camp Nou, l'esclusione del portoghese è puramente di natura tecnica. La tensione tra i due lusitani potrebbe sfociare in una vera e propria rottura, che sarebbe accompagnata da sviluppi che possiamo tranquillamente definire inattesi.

Cristiano Ronaldo fin dall'inizio della sua esperienza a Madrid ha mostrato di gradire poco la presenza di altre prime donne nello spogliatoio, il suo egocentrismo è mal visto dal clan degli spagnoli capeggiati da Iker Casillas e chissà che a fine stagione non possa consumarsi un clamoroso divorzio. La vicenda è seguita con interesse dal Milan che, anche per bocca del suo presidente Silvio Berlusconi, non ha mai nascosto il suo gradimento per il portoghese. Portarlo a Milano in caso di rottura con i Blancos potrebbe non essere un sogno destinato a rimanere nel cassetto, certo però che l'esborso economico dovrebbe essere di quelli importanti.

Per il momento ogni considerazione di questo tipi è da considerare meramente ipotetica, in fondo siamo di fronte ad una semplice mancata convocazione. Conoscendo però il carattere di Ronaldo, la sua voglia di primeggiare sempre anche una partita lontano dal campo potrebbe convincerlo a cambiare aria, la situazione andrà monitorata con attenzione nelle prossime settimane, l'apertura del mercato estivo non è così lontana e chissà che il futuro del lusitano non sia destinato a riempire le pagine dei giornali posati sotto gli ombrelloni.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: