Real Madrid, l'ex presidente Calderon spietato: "Mourinho vergognoso"


Come valutare la prima stagione di José Mourinho al Real Madrid? Difficile dirlo: va bene la vittoria in Coppa del Re dopo anni e anni di digiuno, ma in campionato è arrivato secondo (e senza appello!) mentre in Champions è con un piede e mezzo fuori, nonostante una semifinale dalle parti del Bernabeu non la vedevano da più di un lustro. Insomma, luci e ombre, ma oltre ai meri risultati sportivi spicca un atteggiamento, quello dello Special One, sopra le righe, un ciclone che ha devastato anche i caldi spiriti calcistici degli spagnoli (dopo aver fatto lo stesso con portoghesi, inglesi e italiani).

Polemiche, critiche, guerre, attacchi agli arbitri, agli avversari, ai propri giocatori e addirittura ai propri dirigenti: Mou non si è fatto mancare niente durante il suo primo anno di esperienza nella capitale spagnola. Un atteggiamento spavaldo apprezzato (poco) da alcuni tifosi delle merengues, molto (più) criticato, e non solo dai rivali dei blancos. Il casino mediatico che ha sollevato il lusitano non ha scomposto più di tanto l'attuale presidente del Real Florentino Perez; tuttavia l'ex numero uno madridista, nonché grande tifoso, Ramon Calderon non usa mezzi termini e attacca apertamente l'attuale tecnico dei galacticos:

"Le sue parole sono state vergognose. Non è adatto ad allenare il Real, il suo stile non piace a nessuno. Non è un caso che il d.g. (Valdano, ndr) non abbia raccomandato il suo arrivo un anno fa, tutti sapevano di questo personaggio così fuori dalle righe, e dal momento in cui Valdano è stato messo in disparte la situazione è degenerata, Mourinho è praticamente come il proprietario del Real Madrid, sono tutti suoi subordinati. A mio avviso è impossibile che questa situazione finisca bene, credo sia assolutamente impossibile. Il Real è più grande di arbitri, o sfortuna, o dell'Unicef o di qualsiasi altra cosa".

L'ennesima spintarella a Mourinho: lui ha assicurato che la stagione prossima sarà ancora lì, al posto che compete all'allenatore del Real Madrid; chissà, però, se ai piani alti intendono riconfermarlo.

  • shares
  • Mail