Cesena - Inter 1-2, Leonardo: "Il Milan? Noi pensiamo solo a noi"


E' contento Leonardo dopo la vittoria all'ultimo minuto contro il Cesena. Grazie ai due gol di Pazzini i nerazzurri hanno rovinato la possibile festa Scudetto del Milan impegnato domani pomeriggio a San Siro contro il Bologna: "Era tutto calcolato, tutto organizzato già da prima, tutto perfetto così. A parte gli scherzi, è stato difficile il primo tempo, ma anche nel secondo abbiamo avuto delle difficoltà. Il Cesena si è chiuso bene, noi avevamo una manovra lenta, facevamo fatica a trovare gli uomini davanti. Oggi l’abbiamo messa anche un po’ come una partita decisiva per le nostre possibilità, anche per la Champions, che è una cosa molto importante. Non è ancora fata, ma era molto importante riuscire a fare tre punti. Abbiamo subito un gol, quando neanche il Cesena creava tanto, forse avevamo la palla noi, non costruivamo, ma non subivamo nemmeno tanto. Poi, abbiamo rimontato con Pazzini, che è entrato in gara , ha avuto i palloni di cui ha bisogno e li ha messi dentro".

Leonardo adesso allo Scudetto non ci crede più, ma per non avere rimpianti non vuole perdere altri punti: "Noi pensiamo a noi, perché oggi l’abbiamo messa in questo modo, chiudere il discorso Champions, mantenere il secondo posto, in un’annata nella quale ci sono stati tanti problemi. Oggi la squadra è seconda in classifica, è campione del mondo, ha vinto una Supercoppa, c’è da lottare ancora per la Coppa Italia, nella quale siamo in semifinale. Non è la prima rimonta che facciamo, ma vincere in questo modo, è veramente incredibile. Secondo me, non dobbiamo pensarci (allo scudetto ndr.). Oggi era molto importante, era importante trovarsi in questa posizione, siamo a cinque punti, può succedere di tutto. L’importante è vedere la classifica ed essere lì. Siamo secondi e siamo ancora in lotta per quello che è il nostro obiettivo, la Champions, obiettivo di oggi. Dopo, vediamo cosa succede".

Quando gli viene chiesto cosa serve secondo lui a questo squadra per fare il salto di qualità, Leonardo per il momento preferisce non pensarci: "Non è il momento adesso di fare questi calcoli, la squadra è cambiata, a gennaio sono arrivati quattro giocatori, che hanno giocato tante partite, se pensiamo a Pazzini, Nagatomo, Ranocchia e a Kharja. Abbiamo già pensato piano, piano, a quelle che erano le cose che potevamo fare. Sono sempre ritocchi, perché la base c’è e rimane. E’ vero che, quando finisce la stagione, si pensa a quello che è possibile. Il mercato è sempre molto strano, tante volte puoi trovare dei giocatori che possono dare veramente quel tocco per migliorare. Ci sarà tempo per farlo, ma, credo, che una rosa già c’è e può essere competitiva".

Foto Cesena - Inter 1-2

Foto Cesena - Inter 1-2
Foto Cesena - Inter 1-2
Foto Cesena - Inter 1-2
Foto Cesena - Inter 1-2

Da quando Leonardo è all'Inter la sua squadra ha fatto 46 punti in 20 partite che è una media più alta di quella dello scudetto di Mourinho dello scorso anno, ed anche di più di quella del Milan di Allegri di quest'anno: "Quello che mi dà un po’ di rammarico, diciamo che è stata quella settimana maledetta, che non ci ha dato la possibilità di andare in testa alla classifica, se avessimo battuto il Milan, ma anche la Champions, che continuo a considerare una grande fatalità. Perdere 5-2, è una di quelle cose cha capitano in un momento, nel quale, forse, vieni penalizzato al massimo. La squadra è stata brava a chiudere una sequenza di risultati negativi ed essere presente come oggi, anche se non giochi benissimo. La squadra ha fatto tanto, la squadra c’è. Il rammarico rimane per quello. Sono felice del lavoro e anche della squadra".

Il Tabellino

CESENA-INTER 1-2: 56' Budan (C), 90'+2 e 90'+5 Pazzini (I)

CESENA (4-3-2-1) Antonioli 6; Ceccarelli 6 (83' Piangerelli s.v.) Von Bergen 5 Pellegrino 5 Lauro 5; Sammarco 6 Caserta 5,5 Parolo 6; Giaccherini 6 (73' Benalouane s.v.) Jiménez 5,5; Budan 6 (75' Malonga 6) (a disp. Calderoni, Benalouane, Santon, Gorobsov, Bogdani). All. Ficcadenti.

INTER (4-3-3): Castellazzi 6; Maicon 6,5 Lucio 6 Ranocchia 6 Nagatomo 6; Zanetti 5,5 Cambiasso 6 Thiago Motta 5 (64' Mariga 6); Pandev 5 (59' Pazzini 8) Eto'o 6 Milito 5,5 (a disp. Orlandoni, Materazzi, Chivu, Obi, Kharja). All. Leonardo

Arbitro: Valeri di Roma

Ammoniti: Budan, Ceccarelli (C), Mariga (I)

Foto Cesena - Inter 1-2

Foto Cesena - Inter 1-2

Foto Cesena - Inter 1-2
Foto Cesena - Inter 1-2
Foto Cesena - Inter 1-2
Foto Cesena - Inter 1-2
Foto Cesena - Inter 1-2
Foto Cesena - Inter 1-2
Foto Cesena - Inter 1-2
Foto Cesena - Inter 1-2
Foto Cesena - Inter 1-2
Foto Cesena - Inter 1-2
Foto Cesena - Inter 1-2
Foto Cesena - Inter 1-2
Foto Cesena - Inter 1-2
Foto Cesena - Inter 1-2
Foto Cesena - Inter 1-2
Foto Cesena - Inter 1-2
Foto Cesena - Inter 1-2

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: