Siena: a Livorno con il dente avvelenato


La squadra toscana oggi è attesa al Picchi per il sentitissimo derby con il Livorno. Entrambe le squadre hanno collezionato fino ad ora 11 punti, anche se i bianconeri durante la settimana se ne sono visti togliere uno per il ritardo nel deposito della dichiarazione che attestava di aver ottemperato tutti i pagamenti richiesti per l'iscrizione al campionato. Ma questo, a detta del presidente De Luca e del tecnico Beretta, non influirà sul morale della squadra.

Durante la settimana tutto il gruppo si è allenato serenamente pensando solo al calcio giocato, tutti motivati quindi a proseguire questa striscia positiva che va avanti dalla terza giornata. Il Siena infatti ha perso l'ultima (e unica) partita alla seconda di campionato contro la Roma.

Il Livorno suscita il rispetto dell'allenatore della Robur il quale lo definisce un'ottima squadra con un impianto di gioco ben collaudato, costruito in questi anni di serie A, e con individualità molto importanti, su tutti il capitano Lucarelli.

Non ci saranno problemi per Bogdani che venerdì non si era allenato per un permesso speciale ottenuto dalla società. Il tecnico ha chiarito che tale permesso è stato concesso per motivi personali del giocatore e non certo a causa di un infortunio, l'albanese è infatti regolarmente convocato.

L'unica cattiva notizia è venuta fuori dal campo di allenamento dove Ciccio Cozza, a causa di uno scontro fortuito durante l'allenamento di rifinitura, si è fratturato l'ottava costa sinistra, i tempi di recupero saranno di 3 o 4 settimane.

La sola preoccupazione dell'allenatore riguarda le condizioni del campo. La perplessità riguarda soprattutto lo spettacolo che la partita potrà offrire visto che sia il Siena che il Livorno sono due formazioni che cercano sempre di giocare il pallone non buttandolo mai avanti alla rinfusa. In ogni caso le condizioni meteo in Toscana questa mattina sono migliorate rispetto alla giornata di ieri, non si rischia di avere un campo simile a quello di Arezzo.

Il tecnico è stato infine interrogato circa il suo punto di vista sui ritiri, visto le ultime tendenze milaniste. Ovviamente la risposta è stata vaga, troppi i parametri da considerare, ma comunque si è detto tendenzialmente favorevole mostrando grande fiducia nella professionalità dei calciatori.

Se il Siena avrà smaltito la delusione per la penalizzazione e vorrà confermare l'ottimo trend messo in mostra in questo inizio di campionato lo vedremo. Vista la classifica un pareggio potrebbe essere pronosticabile, speriamo almeno che non sia a reti bianche.

  • shares
  • +1
  • Mail