Milan, siamo alle solite

Vincenzo Iaquinta E' sufficiente subire la prima sconfitta stagionale per aprire i processi e per parlare di rifondazione.

Il Milan, ovviamente, non poteva essere risparmiato da questa dura legge del calcio italiano.

E allora ecco che dopo la batosta con il Palermo, l'obiettivo in via Turati é di trovare la panacea ai mali rossoneri.

Individuati i malanni principali nell'attacco e nella fascia destra, i nomi "nuovi" sono, in realtà, sempre gli stessi.

Ovvero, i campioni del Mondo Vincenzo Iaquinta dell'Udinese e, la chimera delle ultime tre/quattro estati, Massimo Oddo della Lazio.

Che sia la volta buona?

Il capitano biancoceleste ha recentemente giurato fedeltà alla Lazio, dicendo di essere in una grande squadra e specificando che adesso, non accetterebbe un passaggio al Milan.

Il bomber dell'Udinese è ritenuto l'elemento ideale per l'attacco rossonero, sia per la sua duttilità, essendo in grado di giocare prima punta ma anche attaccante esterno, e affiancare così al meglio Pippo Inzaghi e Alebert Giardino, sin troppo simili uno all'altro.

Il tutto, peraltro, con il vantaggio dell'esperienza internazionale del giocatore e della sua eleggibilità in Champions League, aspetto da non trascurare viste le ambizioni europee della formazione rossonera.

Iaquinta a Milanello ci andrebbe anche a piedi, ma siamo sicuri che Pozzi e Galeone lo lascino partire così a cuor leggero?

Non a caso, la società friulana, avrebbe fissato il prezzo per una cifra non inferiore ai 12 milioni di euro.

Si prospetta un altro "caso" Oliveira in casa Milan?

Affascinante e clamorosa la "variante" proposta da "La Repubblica", secondo la quale nel mercato di gennaio si punta, oltre che sui già citati Iaquinta e Oddo, anche su Adriano.

Allarmante invece, per i tifosi del Milan quanto dichiarato dal "Corriere della Sera", secondo cui i rossoneri potrebbero invece rischiare di perdere anche Kakà dopo Shevchenko se i risultati non dovessero essere soddisfacenti.

Come si presenta il cielo del Milan? Rosso che lascia sperare in una mattina solare? O nuvoloso?
Sarà il tempo a dirlo. Non resta che attendere l'imminente arrivo dell'inverno.

Via | Sports.it

  • shares
  • +1
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: