Nesta é stanco del Milan?

Alessandro Nesta Al periodo difficile del Milan, alle cessioni illustri degli ultimi tempi, Shevchenko su tutti, si aggiunge un'ulteriore motivo di preoccupazione per i tifosi rossoneri.

E' notizia dell'ultim'ora infatti, che Alessandro Nesta, considerato dai più, uno dei più forti difensori al mondo, non abbia alcuna fretta di rinnovare il contratto con la società di via Turati.

E' vero, il numero 13 ha ancora un legame di due anni, c'é tempo. Ma é altrettanto vero che tutti gli altri giocatori nelle medesime condizioni hanno già rinnovato. Eccezion fatta pr Dida, sul quale infatti tira aria di addio.

E sicome il primo amore non si scorda mai, sembra che Alessandro "il Grande", senta nostalgia della sua città e coltivi il desiderio di tornare alla Lazio.

Se questa sorta di saudade nostrana dovesse avere il sopravvento, resta da capire quale sia il minore dei mali per il Milan: insistere per il rispetto del contratto per poi liberare il giocatore a parametro zero, oppure cederlo a fine stagione alla migliore offerente?

E chi al suo posto? La già claudicante e logora difesa del Milan, può privarsi di un simile giocatore?
Qualcuno dirà che in realtà l'ex-laziale (futuro?) non ha mai reso secondo aspettative e nel complesso non sarebbe una grossa perdita.

Ma dopo Shevchenko, Stam, Rui Costa, con il possibile addio di Dida, i ritiri di Costacurta eMaldini, le sirene di Madrid per Kakà, quelle dell'Inghilterra per Gattuso, i tifosi rossoneri riscirebbero a sopportare l'onda d'urto causata da un'eventuale dipartita di Nesta?

Galliani & Co. sarebbero in grado di mantenere il Milan ad alti livelli o la metà della tifoseria di Milano, dovrà rassegnarsi ad anni da comprimari assistendo forse ai trionfi altrui, Inter in primix?

  • shares
  • +1
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: