Massimo Moratti contro tutti, attacca anche la Gazzetta dello Sport

massimo moratti

Massimo Moratti non ha ancora digerito la relazione di Palazzi e il conseguente polverone mediatico che si è riversato sulla sua Inter. Il presidente interista continua a difendere la sua squadra e la memoria di Giacinto Facchetti, attaccando tutti quelli che si mettono sulla sua strada, finendo per prendersela anche con la Gazzetta dello Sport, quotidiano solitamente considerato vicino ai colori nerazzurri. Moratti ha usato i microfoni di Inter Channel per lanciare accuse e imbastire teoremi difensivi, la cosa più importante è che comunque ha confermato di non aver nessuna intenzione di mollare, continuerà a combattere per i suoi tifosi.

Quello che più fa male oggi in casa Inter è il tirare in ballo il nome di Facchetti, l'ex indimenticato presidente vittima, secondo lui, di un attacco feroce e grave:

"Quello che è stato assolutamente inaspettato, grave, non so neanche quanto regolare, è stato l'attacco a una persona che non c'è più, che non può difendersi non nel senso normale, ma proprio giudiricamente: non può mettersi in condizione di difendersi da un'accusa di un pubblico ministero. Quindi, come tale, la trovo di pessimo gusto e non toglie il fatto che, in tutti i casi, nei confronti di Facchetti rimarrebbero sospese queste accuse. Io l'ho trovata una cosa molto di cattivo gusto, per usare proprio il minimo di quella che può essere la critica, sbagliata di base, visto che Facchetti lo conosco, lo conosciamo, non c'è bisogno di essere conosciuto per ricordare quello che era Giacinto e quindi l'ho trovata una cosa brutta, brutta da un punto di vista delle istituzioni".

Quello che proprio Moratti non si aspettava sono state le critiche, o per meglio dire gli attacchi, da parte di quella stampa che di solito in questi anni si era sempre schierata al fianco dell'Inter. Il presidente non pronuncia mai espressamente il nome della Gazzetta, ma i riferimenti sono più che chiari:

"Non siamo abituati ad avere tanti amici... Non mi aspettavo, invece, di non avere amici neanche qui, nella stessa città, magari attraverso un giornale, certamente di riferimento per i tifosi dell'Inter, che ha da tempo sostenuto questa battaglia contro di noi: con un moralismo ben mirato. Contro di noi, che vuol dire quindi a favore di qualcun altro. Questa l'ho trovata una cosa molto antipatica, soprattutto perchè io avevo l'abitudine di leggere questo giornale rosa che invece, adesso, purtroppo deciderò di non leggere più perchè è stato talmente determinante e duro l'attacco, duraturo e calcolato, che sarebbe di cattivo gusto da parte mia continuare a soffrire in questa maniera".



Molti tifosi dell'Inter hanno manifestato l'intenzione di non comprare più il quotidiano sportivo in questione, il presidente nerazzurro capisce l'umore dei suoi e ribadisce la sua sorpresa per la durezza di certi editoriali apparsi negli ultimi tempi:

"Sì, perchè non è un'opinione, cioè qualcosa che ognuno può avere, basti vedere quante volte siamo stati attaccati da qualsiasi giornale, compresa la Gazzetta, magari anche da parte di direttori amicissimi e carinissimi. In questo caso qui, è una politica calcolata, da una direzione del giornale naturalmente. Quindi, liberissimi di farla, ma liberissimo anch'io di non leggerla più".

L'unica consolazione deriva dagli attestati di stima per Facchetti giunti in questi giorni all'Inter. Uno, quello di Gigi Riva, fa bella mostra di sé nell'homepage del sito ufficiale, ma a detta di Moratti non è l'unico:

"Ho visto che anche altri, conoscendo Facchetti, hanno detto il loro pensiero. Gigi Riva è una bellissima persona e fa parte, tra l'altro, della Federazione. Lo è sempre stato, deciso, sicuro, tranquillo, chiuso, non di tante parole. Quelle che ha speso sono state parole belle, istintive, forti come è forte lui, quindi la grande ammirazione che avevo di lui come calciatore, ho potuto costatare di averla anche come uomo, tanto più adesso".

Il calcio italiano si prepara a vivere un'altra estate caldissima, e non sarà soltanto il calciomercato a renderla così rovente.

  • shares
  • Mail
23 commenti Aggiorna
Ordina: