Lazio, la moglie di Cissé contenta a metà: "Per fortuna via dalla Grecia, però..."


Djibril Cissé è stato accolto dai tifosi della Lazio come un idolo indiscusso: la coppia che formerà con Miroslav Klose, senza dimenticare Hernanes e perché no Mauri alle loro spalle, è di quelle che promettono scintille. Eppure, nonostante Claudio Lotito avesse puntato decisamente il franco-ivoriano, stava per saltare tutto: colpa, pare, della moglie, la gallese Jude Cissé, 35 anni da Anglesey, 4 figli e voglia di ritornare nella Terra d'Albione. L'impellenza, comunque, era quella di abbandonare, e al più presto, la Grecia:

"Il trattamento che subiva mio marito in alcune partite era intollerabile. È stato triste sentire 'buu' razzisti contro di lui e vedere gettate in campo dagli spalti grosse banane di plastica. Sono stata costretta a restare a casa a vedere le partite in tv. Vedere Cassius (la coppia ha 4 figli: Liam, 16 anni, Cassius 5, Prince Kobe 3 e il piccolo Marley Jackson, ndr) in una nuova scuola, alle prese con una nuova lingua e in una nuova casa mi ha fatto capire quant'è difficile per un bambino di quella età adattarsi a certi cambiamenti. Inoltre la mia famiglia si sentiva sotto pressione continua. In Grecia sono ossessionati dal calcio e una volta Djibril è stato attaccato in campo da un tifoso di una squadra avversaria durante un'invasione. Ho visto il calcio in molti paesi europei ma in Grecia si vive un'atmosfera più intensa"

Questo il pensiero della signora Cissé rivelato al Wales on Sunday, parole che comunque non intendono gettare solo e soltanto fango sul paese ellenico. Per quanto riguarda Atene, infatti "c'era molto amore e affetto. E' stato doloroso vedere tutti i fans accorrere al campo per salutare mio marito il giorno dell'addio al club. Ero con lui ed è stato davvero emozionante". Adesso però è l'ora di voltare pagina:

"Per quanto mi riguarda non è stato facile viaggiare in continuazione tra Grecia ed Inghilterra per seguire mio figlio Liam impegnato con il diploma. Personalmente avrei preferito un trasferimento in Inghilterra per avere la famiglia unita. Però la cosa positiva dell'Italia è che ci sono voli giornalieri per Londra di sole due ore".


Le migliori foto di Djibril Cissé
Le migliori foto di Djibril Cissé
Le migliori foto di Djibril Cissé
Le migliori foto di Djibril Cissé
Le migliori foto di Djibril Cissé

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: