Serie B: tonfo Napoli, la Juve a fatica


In attesa del posticipo del lunedì che vedrà la capolista Genoa affrontare il sempre più in crisi Verona, la nona giornata del campionato cadetto ieri ha regalato sorprese e conferme molto importanti.
Innanzitutto è da sottolineare la vittoria del Rimini a Crotone, uno 0-2 con i gol di Baccin e Valiani, 3 punti che consentono ai romagnoli di occupare in solitario la seconda piazza in classifica e candidare la squadra di Acori come una reale outsider. Rimanendo in Romagna, il Cesena ha conquistato anch'esso l'intera posta in palio con Pellé e Pestrin che, con un gol a testa, hanno piegato un Arezzo ormai in balia degli eventi.

Anche l'Emilia festeggia due vittorie grazie ai successi di Bologna e Piacenza. I felsinei continuano a macinare punti sacrificando il Vicenza di Gregucci: 2-1 per i padroni di casa con Bellucci e Marazzina (per i berici invece gol di Schwoch). Due a uno anche per il Piacenza che prima va sotto contro il Bari, gol di Vantaggiato, quindi ribalta il risultato con Rantier e Padalino.

Tutte le squadre vittoriose testé nominate fanno parte del gruppone di testa, gruppone ove risiede anche il Napoli. I partenopei tuttavia vengono da un disastroso 1-0 a Bergamo, patito contro l'Albinoleffe dell'ex Mondonico: decide Cellini con un calcio di rigore da lui stesso guadagnato consentendo agli orobici di fare un bel balzo in avanti nella graduatoria. Stessa cosa dicasi poi per la Juve che con la vittoria col Frosinone si mette a ridosso delle prime posizioni, anche grazie alle sentenze dell'Arbitrato del Coni; contro i ciociari la squadra di Deschamps fatica più del previsto ma riesce a spuntarla con Del Piero, autore del 200esimo gol con la maglia bianconera.

Le altre tre partite giocate sono state caratterizzate da tre pareggi. Spettacolare il 2-2 di Lecce tra salentini e Triestina, decidono Babù e Vives per i giallorossi e Mignani e Eliakwu per i giuliani; buon 2-2 anche tra Spezia e Pescara con abruzzesi prima in vantaggio con Carozza, quindi sotto per opera dei gol di Guidetti e Scarlato, infine agguantano il pari con Antonelli. Dulcis in fundo l'1-1 di Treviso tra la squadra di casa e il Mantova: a Beghetto risponde Lorenzi, giocatore trevigiano autore di una sfortunata autorete.

Venerdì 1-0 su rigore del Brescia contro il Modena.

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: