La fine dell'incubo


Sono passati da poco quattro mesi, quattro lunghissimi mesi da quando quel 27 giugno ci arrivava la bruttissima notizia dell'incidente accorso all'ex giocatore della Juventus e nuovo team manager bianconero Gianluca Pessotto.
In questo periodo si è prima temuto che potesse non farcela, poi la speranza è cresciuta sempre di più, i miglioramenti erano all'ordine del giorno. Poi abbiamo saputo della sua emozione alla vista della Coppa del Mondo portatagli all'ospedale dai suoi ex compagni in azzurro. Il 5 settembre scorso finalmente la notizia migliore, Pessotto lasciava l'ospedale delle Molinette per proseguire il suo percorso verso la riabilitazione nella clinica Fornaca.

Da oggi però la vita del "professore" è davvero ricominciata, anche la clinica è ormai un ricordo e potrà continuare la sua fisioterapia a Vinovo insieme ai suoi compagni di sempre.

Ieri sera la moglie Reana ha organizzato una piccola festa a sorpresa in casa. Ad attenderlo nascoste dietro la porta c'erano le figlie Benedetta e Federica felicissime. Tra gli invitati, una cinquantina in tutto, tutti i suoi amici di sempre. Ad abbracciarlo c'erano Del Piero, Ferrara, Birindelli, l'allenatore Deschamps e Alessio Secco. Felice si è fermato a parlare con tutti, la serata è andata avanti per circa tre ore.

Stamattina poi si è recato a Vinovo, per riprendere la storia lì da dove l'aveva lasciata qualche mese fa. Presto potremo finalmente rivederlo a bordo campo a ricoprire il ruolo da team manager.

La Juventus in questa strana stagione aveva bisogno anche del suo professore, da oggi in poi lui ci sarà.

  • shares
  • +1
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: