Inter, prima di Champions - Gasperini è già sotto esame


Il modo con cui è arrivata la sconfitta di Palermo ha lasciato il segno in casa Inter. Un Massimo Moratti distaccato sulla questione Gasperini ha risposto alle domande dei giornalisti, all'ingresso nei suoi uffici nel centro di Milano, alla vigilia di Inter-Trabzonspor: "Palermo? Ci siamo rimasti male tutti, penso per primo l'allenatore, quindi credo che sia lui stesso per primo, senza bisogno di nessuna spinta, a cercare i rimedi necessari, se non altro al momento per rimettere la squadra in condizione di aver fiducia".

Le Probabili Formazioni di Inter-Trabzonspor

Moratti, "pizzicato" sul suo pallino di nome Pazzini, ha risposto sorvolando la questione: "Ma non giochiamo in 12, quindi... Sono scelte, che sono giuste da parte dell'allenatore. Fra l'altro ha giocato Milito, ha fatto due gol, quindi non posso dire assolutamente nulla. Milito è un supercampione". Ed ha parzialmente assolto Zarate: "Zarate praticamente non ha giocato, nel senso che è entrato e c'è stata un po' di confusione, non è lì che si giudica un giocatore". Infine il discorso si spostato su un altro pomo della discordia (o quasi), il modulo utilizzato dall'allenatore: "Cambierà modulo? Vediamo. Penso di sì, ci sono delle possibilità, ma è inutile parlare di percentuali".

Gasperini, in conferenza stampa (intervista integrale leggibile su inter.it, salva qualcosa della gara di Palermo:


"Si riparte dalle cose migliori per mantenerle e cercando di non commettere più gli errori pesanti che abbiamo fatto. È andata globalmente male ma l'Inter ha fatto tre gol è andata due volte in vantaggio, ha avuto qualche episodio che non l'ha favorita. Ma questo non toglie che ci sono state delle difficoltá. La cosa peggiore è che ci siamo esposti troppo al contropiede avversario e questa mancanza di equilibrio è l'aspetto a cui dobbiamo velocemente rimediare."

Gasperini ha spiegato la sua filosofia in attacco:

"Pazzini? Tutto fa discutere, sotto questo aspetto avremo sempre da discutere. Pazzini è un giocatore molto importante come Milito e tutti gli altri. In partita non riuscirò mai a farli giocare tutti insieme, ma l'importante è che l'Inter ha una grande capacità offensiva. Milito-Pazzini insieme? Prediligo giocare con un attaccante centrale e due di supporto, loro sono due fortissime prime punte e questa credo sia una forza dell'Inter, non una debolezza, ma ci possono essere delle situazioni nelle quali i due possono giocare anche insieme. Giochiamo domani, sabato e così via e poi entrambi stanno segnando con grande regolarità e anche Forlan".

Le probabili formazioni di Inter-Trabzonspor (ore 20.45)

INTER (3-4-1-2): Julio Cesar, Lucio, Samuel, Ranocchia, Zanetti, Stankovic, Cambiasso, Nagatomo, Sneijder, Milito, Pazzini. A disp. : Castellazzi, Jonathan, Obi, Zarate, Alvarez. All. Gasperini.

TRABZONSPOR (4-4-2): Tolga, Serkan, Glowacki, Kacar, Cech, Zokora, Colman, Mierzejewski, Alanzinho, P. Henrique, Burak Ylmaz. All. Senol Gunes.

ARBITRO: Stefan Johannesson

  • shares
  • Mail
17 commenti Aggiorna
Ordina: