Calcioscommesse in Scozia: arrestati il padre e lo zio di Rooney

waine rooney senior

Waine Rooney Senior, padre dell'attaccante del Manchester United, è stato arrestato dalla polizia di Liverpool per il suo presunto coinvolgimento in una vicenda di scommesse clandestine. Da quello che si è appreso la vicenda è legata in particolar modo ad una singola partita della Scottish Premier League che si è giocata lo scorso 14 dicembre, quella tra Motherwell e Hearts finita 2-1 per la squadra di Edinburgo. Nel corso della partita fu espulso per proteste il giocatore del Motherwell Steve Jennings, proprio il grande volume di scommesse sull'eventualità di un cartellino rosso nel corso di quell'incontro aveva allertato la Gambling Commission.

Il padre di Rooney è stato prelevato oggi dalle forze dell'ordine nella sua casa di West Derby, vicino Liverpool, stessa sorte è toccata anche allo zio del calciatore, il 56enne Richie. L'operazione che ha impegnato la polizia del Merseyside e di Glasgow ha portato complessivamente all'arresto di nove persone, tutte residenti tra Liverpool e la città scozzese, tra di loro c'è anche, come prevedibile, Steve Jennings, centrocampista del 1984 nato proprio nella città dei Beatles. Della vicenda ha parlato il presidente della federazione scozzese Stewart Regan che ha riferito che le indagini si sono concentrate soltanto su quella partita scongiurando l'evenienza che lo scandalo possa allargarsi. Il Motherwell è a conoscenza dei fatti e ancora non ha espresso una sua posizione ufficiale.

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: