Cellino ai tifosi sardi: "Domenica tutti con la benda sulla fronte"


In occasione della sconfitta a Palermo per 3-2, unico piccolissimo neo del Cagliari in questo inizio di stagione, le maglie dei giocatori rossoblu erano caratterizzate dallo stemma della bandiera sarda con i classici Quattro Mori bendati sugli occhi e non sulla fronte. Nella successiva trasferta a Lecce, poi vinta, la maglia bianca da trasferta aveva i Quattro mori con la benda sulla fronte, proprio come nella bandiera della Sardegna. E' bastato questo particolare per convincere Massimo Cellino, presidente del Cagliari, a comprare una pagina di alcuni quotidiani sardi e a lanciare l'appello ai propri tifosi:

"La differenza tra una bandiera e l'altra è che la prima rappresenta sconfitta e sottomissione - si legge nella pubblicità - la seconda vittoria e fierezza. I Sardi sono orgogliosi e fieri". L'invito di Cellino è di carattere scaramantico, come quello del 17 settembre scorso, quando in occasione di Cagliari-Novara, erano stati in tanti a raccogliere l'invito dello scaramantico presidente Cellino ad indossare qualcosa di viola per esorcizzare il numero porta sfortuna. Invito che diede i suoi frutti perché il Cagliari vinse.

E così, dopo l'invito ai tifosi comparso oggi in una pagina a pagamento sui quotidiani sardi, la società ha precisato, nel suo sito Internet, che le bende, realizzate in materiale cartaceo, saranno consegnate gratuitamente al momento dell'ingresso degli spettatori allo stadio.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: