Inter in crisi: deve preoccupare la classifica?


La sconfitta dell'Inter al Massimino di Catania non è uguale alle altre 3 patite in campionato dai nerazzurri: contro Palermo e Novara c'era ancora Gasperini e in fondo eravamo all'inizio, dopo i sussulti positivi della mini-cura Ranieri il tonfo interno contro il Napoli era imputabile agli errori arbitrali. Poi la sosta, le pile da ricaricare, Catania, Chievo e Atalanta in prospettiva per risalire posizioni, per tornare ad essere l'Inter. E invece una non-partita sotto la pioggia siciliana, un primo tempo accettabile e il black-out della ripresa, schiaffeggiati dalle ripartenze etnee, sopraffatti da errori difensivi, cali di concentrazioni e condizione atletica da incubo.

Ma più che il mero risultato, il 2-1 che significa zero punti e solita classifica da allarme rosso, fa impressione notare due cose: la prima è che l'Inter non cominciava così male dal 1924, quando ne aveva perse 5 nelle prime 6, ma soprattutto che il ko del Cibali fa in qualche modo il pari con quello di 19 mesi fa, quando i nerazzurri si apprestavano a conquistare l'Italia e l'Europa e la svolta avvenne proprio in terra siciliana, quando con Mourinho alla guida i meneghini persero malamente contro il Catania. Poi in 70 giorni l'Inter ne vinse 14 su 18, perdendo solo con Roma e Barça, e lo fece con gli stessi uomini del tracollo di ieri.

Che tutto possa ridursi agli unici due uomini che non fanno più parte della banda? Un anno e mezzo fa Mourinho ed Eto'o, oggi Ranieri e Pazzini. Ovvio che no, il malessere tecnico-tattico-mentale risiede nel fatto che gli stessi giocatori di 19 mesi fa ora hanno 19 mesi in più, mesi di vittorie, di infortuni, di gol fatti e di gol sbagliati. E allora siamo sempre lì: se l'Inter voleva rifiatare dopo anni perennemente sulla corda, allora questa situazione non deve e non può far storcere il naso ai tifosi del Biscione; se voleva continuare a vincere ha sbagliato tutto, o quasi, in chiave mercato. "Ora dobbiamo restare sereni, recuperare giocatori importanti e lavorare, lavorare tanto" il diktat di Ranieri; e se invece questa squadra si sia completamente smarrita? A quel punto la classifica dovrà iniziare a far paura.


Catania - Inter 2-1: Le foto della partita
Catania - Inter 2-1: Le foto della partita
Catania - Inter 2-1: Le foto della partita
Catania - Inter 2-1: Le foto della partita
Catania - Inter 2-1: Le foto della partita

  • shares
  • Mail
23 commenti Aggiorna
Ordina: