Mihajlovic: "Meglio che fischino me e non i giocatori"


Il pareggio contro il Catania non ha soddisfatto i tifosi viola che a fine partita hanno contestato Sinisa Mihajlovic. La Fiorentina, in realtà, non è messa malissimo in classifica, ma i rapporti tra la tifoseria e l'allenatore serbo non sono idilliaci: "Anche io voglio Delio Rossi“ è lo striscione comparso in curva che sottolinea il distacco con l'attuale tecnico e il desiderio di cambiamento. Mihajlovic, a fine partita, non fa drammi:


"L'espulsione? Ho buttato via il pallone troppo platealmente, l'espulsione è stata giusta ma non ho detto nulla di offensivo all'arbitro. Noi abbiamo dominato a tratti, loro hanno giocato bene in qualche momento. Abbiamo preso due gol in mischia, poi dopo l'1 a 0 non siamo riusciti a chiuderla subito con le occasioni che avevamo creato subito dopo. Ma tutte le squadre di serie a sono preparate, tutti possono vincere con tutti. Ai ragazzi non dico niente perché abbiamo fatto un abbuona partita, prendiamo questo risultato e andiamo avanti. Miglioriamo la fase offensiva. Manca personalità per chiudere le partite? Penso che abbiamo creato in tutte le partite, ci manca personalità, anche con la Lazio non abbiamo fatto gol. Sicuramente è un momento no, non ci va mai nulla a favore ma continuiamo ad allenarsi bene e arriveranno anche i risultati. i dirigenti mi hanno confermato il loro sostegno, mi dispiace che non siamo riusciti a vincere oggi, ma ci sono delle partite che non siamo riusciti a chiudere".

Il serbo, in un secondo momento, non nasconde il dispiacere per il malcontento della tifoseria nei suoi confronti, ma prova a guardare avanti:


"Sono sereno come sempre ed ho l'appoggio di tutti i miei giocatori. Per fortuna abbiamo un'altra partita importante e andiamo a Torino a giocarcela. Tensione eccessiva? Da tutte le parti ci sono pressioni, i giocatori non sono preoccupati, sono entrati in campo e hanno fatto la loro partita, poi Firenze sappiamo che è una piazza esigente e noi ci comportiamo come sappiamo, avanti per la nostra strada. Firenze è una bella città, ci si vive bene, ma prendi anche i tifosi esigenti, che fischiano e hanno il diritto di farlo. L'importante è che fischino me e non i ragazzi. Non è facile lavorare in questo ambiente, ma non puoi piacere a tutti, io sono abituato a mettere in discussione sempre, cerco di rimanere comunque equilibrato, guardo in generale di rimanere lucido e trasmettere serenità. Non so neanche il motivo preciso perché ce l'hanno così con me. Jovetic un grande giocatore, e come tutti i grandi vede autostrade dove gli altri vedono i sentieri, speriamo che continui così".

Il migliore in campo Sky, l’attaccante della Fiorentina Stevan Jovetic, commenta con un pizzico di amarezza la partita:

“E’ un momento complicato perché oggi abbiamo fatto una grandissima partita e siamo stati sfortunati a prendere due gol del genere. Sono contento per le reti, peccato che abbiamo preso solo un punto. I fischi a Mihajlovic? Siamo amareggiati e ci dispiace perché non li merita lui né la squadra, Adesso ci aspetta la partita con la juve e siamo benissimo quello che significa. Sono contento di aver rinnovato il mio contratto”.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: