Giovinco elogia Del Piero ma è cauto sul futuro: "Ritorno alla Juve? Vedremo..."

sebastian giovinco

Sebastian Giovinco ancora non sa se potrà scendere in campo a San Siro contro il Milan, l'attaccante del Parma è alle prese con una fastidiosa influenza che potrebbe costringerlo ad un riposo forzato. Il piccolo fantasista è stato protagonista fino ad ora di un inizio di stagione assolutamente positivo, è uno dei migliori realizzatori della nostra Serie A, con cinque marcature è dietro soltanto a Di Natale che ne ha messo a segno uno in più, ed è stato protagonista anche con la maglia azzurra dell'Italia dopo aver ricevuto i complimenti dal ct Cesare Prandelli. Un momento magico che incrementa le sue motivazioni a far bene con la maglia dei ducali.

Giovinco è stato intercettato oggi dai microfoni di Sky Sport 24 e, come spesso gli è capitato in questi ultimi giorni, è stato interrogato sul suo futuro, soprattutto in luce dell'ormai famoso annuncio di Andrea Agnelli sull'ultimo anno in bianconero di Alex Del Piero. L'attaccante gialloblu in un primo momento ha cercato di glissare, cercando di sviare l'attenzione sulla grande carriera del capitano juventino:

"Alex ha rappresentato e rappresenta ancora il futuro della Juve. Lui è la storia della società e nessuno riuscirà a battere i suoi record. L'unica cosa che mi permetto di dire è che forse si sono sbagliati i tempi, ma prima o poi Ale doveva aspettarselo".

Lui, che è cresciuto all'ombra di Pinturicchio, è stato subito indicato come uno dei possibili eredi della pesante casacca numero dieci bianconera e, di fronte all'incalzare delle domande, non ha potuto non rivolgere il suo pensiero al futuro che magari potrebbe vederlo ritornare alla casa base:

"Per adesso penso alla 10 che ho qui al Parma, se in futuro le società si metteranno d'accordo e tutto andrà come deve andare, vedremo. Per ora, però, penso solo al Parma. La rabbia nei confronti della Juventus è passata perché sto attraversando uno dei migliori momenti della mia carriera e non mi va di pensare alle cose negative, ma solo a quelle positive".



Tornando all'attualità, abbiamo già detto che contro il Milan Franco Colomba avrà molti problemi a scegliere l'undici titolare. Le defezioni tra i ducali si concentrano tutte nel reparto offensivo, con Giovinco influenzato e Biabiany e Floccari alle prese con problemi di varia natura, il tecnico potrebbe avere pochissima scelta lì davanti, con il solo Pellè sicuramente arruolabile. Mancano comunque ancora poco più di ventiquattr'ore è la situazione potrebbe migliorare sensibilmente, magari riuscirà a recuperare proprio Giovinco che, scendendo in campo a San Siro, potrebbe avere una nuova chance per convincere la Juve a credere in lui per il futuro.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: